USA, Alabama: i delinquenti potranno scegliere tra il carcere e … la chiesa

di Simona Vitale 24 Settembre 2011 12:18

Come pena alternativa alla galera, tutto sommato non è male… soprattutto per quei delinquenti che, nonostante le loro “bravate”, sono credenti e fermamente religiosi.

Siamo negli Stati Uniti, precisamente a Bay Minette, in Alabama. Proprio qui dalla settimana prossima i giudici potranno decidere se mandare in galera i delinquenti (come normalmente accade) e far pagare loro una multa…. oppure mandarli davanti in Chiesa ogni domenica per un anno.

Coloro che, eventualmente, sceglieranno di espiare i loro peccati in maniera “religiosa”, potranno farlo scegliendo il luogo di culto a loro più congeniale, ma avranno l’obbligo di presentarsi ogni settimana dinanzi al Ministro di culto e poi in Commissariato.

Questo programma è rivolto a coloro che hanno commesso reati minori, ma secondo Olivia Turner, direttrice dell’American civil liberties union (Aclu), viola la Costituzione perchè ” non si può obbligare nessuno ad andare in Chiesa “.

In effetti se l’alternativa è  quella di andare in prigione….la libertà di scelta, tra Chiesa e star dietro le sbarre, si trasforma nella scelta della soluzione meno “dolorosa” e non nel seguire una fede o un culto. E tra i due mali , tutti immaginiamo quale possa essere il minore.

Commenti