Figlio in ostaggio per costringerla a prostituirsi, due arresti

I due uomini avevano rapito il bimbo della donna, che era costretta a prostituirsi insieme ad altre due donne.

di Elena Arrisico 25 Luglio 2012 12:11

A Brescia, sono state arrestate due persone che avevano preso in ostaggio il figlio di una donna, per costringerla a prostituirsi nei nightclub e per le strade della città. I due uomini costringevano tre donne – rumene, così come i delinquenti che le tenevano sotto ricatto – a prostituirsi. Una delle tre ragazze, però, non voleva perché madre di un bimbo di soli 4 anni; così, i due uomini hanno pensato di rapire il bambino della ragazza per poterla ricattare e forzare alla prostituzione.

I due delinquenti sono stati scoperti ed arrestati con l’accusa di sfruttamento alla prostituzione, lesioni personali e sequestro di persona. I due arresti sono stati effettuati dai Carabinieri di Gardone val Trompia, a Brescia.

Secondo quanto reso noto, pare che i due uomini rumeni avessero attirato le tre donne rumene con la promessa di un lavoro onesto. Le ragazze sono state costrette a prostituirsi prima in Germania e poi in Italia.

Commenti