USA, a Boston il museo dell'arte più brutta che si sia mai vista

di Simona Vitale 27 Agosto 2011 10:15

Mentre a Manahattan, New York, troviamo uno dei musei più importanti del mondo, ovvero il Museum of Modern Art (MoMA), a Boston esiste un museo chiamato Moba, acronimo di Museum of Bad Art, letteralmente tradotto Museo di arte cattiva.

Al suo interno sono conservati dei dipinti talmente brutti, ma così tanto, che non possono essere non mostrati. Dei quadri che per ragioni di estetica alquanto evidenti sono stati scartati e probabilmente nessun collezionista o appassionato d’arte mai comprerebbe.

Così Boston, anzichè gettarli via, ha deciso di metterli in un museo, dedicato a tutta quell’arte così brutta che non si può ignorare.

La collezione di dipinti è organizzata per categorie: dai ritratti ai paesaggi, fino alla  preziosa “unseen forces”, che com prende rari casi di rari astrattismo involontario.

Il “capolavoro” della collezione è rappresentato dal quadro “Lucy in the field with flowers“, a testimonianza del fatto che per produrre un quadro non servono allucinazioni di cielo e diamanti, come nella canzone dei Beatles, ma una nonna e un cervello da adoperare.

Tags: museo
Commenti