Trasformare uno strip club in una chiesa: è l’idea di un reverendo

Bizzarra idea di un reverendo del West Virginia che ha deciso di trasformare un club di intrattenimento per adulti a luci rosse, in un luogo di culto dove accogliere famiglie bisognose, tossicomani e dipendenti da gioco d'azzardo. Il reverendo necessita però di 800.000 $ che spera di raccogliere grazie alle donazioni dei fedeli.

di Simona Vitale 13 Dicembre 2011 20:59

In West Virginia, USA, un reverendo ha deciso di cimentarsi nell’insolita impresa di trasformare una casa del peccato in una casa di culto. Sicuramente la stampa locale sta dando molto risalto all’opera del reverendo  Art Hage che vuole fare del “Pink Pony Strip Club”, locale a luci rosse di intrattenimento per adulti, un rifugio per le anime smarrite sostituendo alle reggicalze delle ballerine dei piatti di raccolta per le offerte. Il Pink Pony, oltre che come club per adulti, è anche famoso per essere il luogo dov’è stato derubato nel 2003 il vincitore della lotteria Powerball Jack Whittaker a cui sono stati sottratti infatti ben 500.000 $ in contanti. Il club ha perso la licenza per gli alcolici nel 2003 e, dall’anno scorso, è praticamente semideserto.

Tuttavia, per la “trasformazione” il reverendo necessita di ben 800.000 dollari, che spera di raccogliere grazie alle donazioni dei fedeli. L’hot club si trasformerà in una sorta di centro di riabilitazione per giocatori d’azzardo, tossicomani, drogati, insomma tutti coloro che hanno compiuto, secondo il reverendo, atti immorali, oltre ad aiutare circa 200-300 famiglie bisognose.

Tags: reverendo · usa
Commenti