Cerca di soffocarlo coi seni. Tedesca accusata di tentato omicidio

E' accaduto in Germania dove una procace 33enne avrebbe provato a uccidere l'amante durante il sesso: "Volevo renderti più dolce la morte", gli avrebbe detto.

di Elisa di Battista 22 Novembre 2012 14:39

Ha tentato di ucciderlo soffocandolo tra i seni ed ora è finita sotto processo. Se è vero che Eros e Thanatos, come ricorda la mitologia greca, vanno sempre a braccetto, in alcune circostanze sono più vicine che mai. Il presunto tentato omicidio è avvenuto in Germania nel Nordreno-Westfalia, dove una prosperosa 33enne di Unna, Franziska, ha provato a uccidere l’amante con cui stava avendo un rapporto sessuale.

Peccato però che l’uomo, un 34enne da quattro anni innamorato della donna, fosse proprio un avvocato, che ha portato immediatamente la donna a processo, spiegando al giudice l’accaduto, del quale Franziska si è difesa con un “Si è trattato solo di un incidente”. A riferire l’evento è il Bild, in cui vengono riportati anche i dettagli della vicenda. L’uomo infatti avrebbe spiegato: “Stavamo facendo sesso, con lei a cavalcioni sopra di me, e io le stavo baciando il grosso seno. Poi all’improvviso lei ha tenuto premuta la mia testa con tutta la forza contro il suo seno, tentando di soffocarmi fino a farmi diventare violaceo. Solo per miracolo sono riuscito a liberarmi con le ultime forze dall’abbraccio”.

L’uomo è quindi riuscito a divincolarsi dalla presa della donna e a scappare dall’appartamento chiedendo rifugio a una vicina, dalla cui casa ha chiamato la polizia. La 33enne ha risposto a questa accusa dichiarando che sì, avrebbe compiuto giochi sessuali con l’ormai ex amante, ma negando l’intento di volerlo soffocare. Mentre l’uomo ha ribadito con forza, riportando addirittura alcune prove: “Ha tentato di uccidermi e me lo ha confermato al telefono. Quando le ho chiesto perché avesse tentato di soffocarmi con i suoi mi ha detto testualmente: ‘Tesoro, volevo solo renderti la morte più dolce possibile’”.

Non è la prima volta che una donna tenta di usare il proprio procace petto per uccidere un uomo: è accaduto anche a marzo 2011 in Gran Bretagna dove una 27enne con la settima di reggiseno tentò di uccidere il fidanzato durante un rapporto amoroso. “Ho pensato che si stesse contorcendo in preda al piacere” aveva spiegato la ragazza ai giornalisti “ma quando ho visto che non si muoveva più sono andata nel panico”. La storia ovviamente si concluse dopo l’amplesso.

Commenti