Stuprata dal branco, 17enne muore dopo lunga agonia

Il brutale episodio di violenza ha avuto luogo a Bredasdorp, a 130 km a est di Cape Town, in Sudafrica.

di Simona Vitale 7 febbraio 2013 10:32

Storia di barbarie e di violenza inaudita quella di cui ci giunge notizia dal Sudafrica, dove una ragazza di 17 anni è stata dapprima stuprata dal branco e poi ferita a morte con tagli dal ventre ai genitali. La giovane, dopo lo stupro, è stata abbandonata con il corpo straziato nei pressi di un edificio. La 17ennne non è morta immediatamente, ma dopo una straziante agonia durata alcuni giorni a seguito delle ferite riportate. Prima di morire, però, è riuscita ad identificare uno degli uomini che l’ha barbaramente violentata.

Il terribile stupro, che ricorda molto da vicino quello della studentessa indiana di 23 anni uccisa dal branco dopo essere stata violentata, ha avuto luogo, nello scorso fine-settimana, a Bredasdorp, a 130 km a est di Cape Town, in Sudafrica. Secondo quanto ricostruito dal giornale locale Cape Argus, la 17enne è stata aggredita da una gang di un numero imprecisato di persone che a turno l’hanno violentata. L’hanno poi colpita ripetutamente con un coltello infliggendole tagli dal ventre ai genitali, salvo poi abbandonarla a se stessa.

Le ferite riportate, purtroppo, si sono rivelate troppo gravi e la giovane è deceduta in ospedale qualche giorno dopo il suo ricovero.

88 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti