Striscia la Notizia, aggredito l’inviato Luca Abete

L'uomo si era recato in un centro ippico del salernitano per chiedere chiarimenti in ordine ad un giro di rilascio di patentini equestri.

di Simona Vitale 10 Aprile 2012 17:55

Questa sera la puntata del tg satirico di Canale 5 Striscia la Notizia, condotta dal duo comico Ficarra e Picone, mostrerà l’aggressione subita dall’inviato campano Luca Abete in un centro ippico del salernitano, a San Rufo, nel Vallo di Diano. L’inviato si trovava lì per indagare su alcuni rilasci illeciti di patentini equestri da parte della Fise (Federazione Italiana Sport Equestri), che sono utili anche per i concorsi pubblici.

Grazie ad un gancio, è stato verificato che i suddetti patentini vengono anche rilasciati a personaggi dalla indubbia esistenza. Pertanto Abete si è recato direttamente sul posto per chiedere spiegazioni al gestore del centro ippico.  Questi, per tutta risposta, ha aggredito e malmenato, con l’aiuto anche di un suo operaio, sia Abete sia un cameraman del suo staff, distruggendo telecamera e microfoni.

Il tutto è stato filmato da un secondo operatore. Si è reso necessario anche  l’intervento dei carabinieri e l’inviato del Tg satirico ha dovuto farsi visitare al pronto soccorso di Polla per un calcio al basso ventre e diverse escoriazioni al ginocchio. “È una vergogna, ci hanno aggredito in modo incivile2, ha dichiarato l’inviato Abete. Però il risultato è ottenuto, in quanto i militari dell’Arma adesso stanno indagando sia sull’aggressione subita dall’inviato di Striscia che sul giro di rilascio di patentini equestri.

Commenti