Spegne male la sigaretta, prende fuoco il letto: muore 53enne

La tragedia ha avuto luogo nel reggiano. Inutili i soccorsi allertati dal fratello della vittima, titolare dell'abitazione in cui l'uomo viveva.

di Simona Vitale 16 Dicembre 2012 11:23

Una distrazione davvero fatale quella che ha causato la morte di un uomo di 53 anni, morto asfissiato la scorsa notte mentre stava dormendo in un’abitazione di San Martino in Rio, in provincia di Reggio Emilia. L’allarme è stato dato intorno alle 2 dal fratello della vittima, titolare della casa a due piani in cui ospitava l’uomo. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e gli operatori del 118.

Le fiamme sono state innestate da un mozzicone di sigaretta caduto sul materasso sul quale l’uomo dormiva. L’intera palazzina è stata invasa dal fumo. Il pubblico ministero Katia Marino ha aperto un’inchiesta sull’accaduto.

Commenti