Sostenitori di Donald Trump assaltano il Congresso, sospesa la ratifica della vittoria di Biden

Sostenitori di Donald Trump assaltano Capitol Hill per interrompere il Congresso. Parlamentari all'interno dell'aula. Manifestante ferita durante lo scontro a fuoco

di Maria Barison 6 Gennaio 2021 22:30

Sono ore tese tra i sostenitori di Donald Trump e le forze dell’ordine statunitense. Un numero non meglio precisato di persone, tutte schierate a favore del Presidente uscente, hanno assaltato Capitol Hill per protestare contro la certificazione della vittoria di Joe Biden. I manifestanti sono riusciti a fare irruzione dentro il Campidoglio costringendo la Polizia a imbracciare le armi.

I disordini hanno costretto ad evacuare i presenti, tra cui il vicepresidente Mike Pence mentre Kamala Harris si trova dentro il Congresso ed è protetta dagli agenti. Secondo le agenzie di stampa italiane che riprendono le notizie da fonti americane, almeno una donna è stata ferita ed è stata trasportata all’esterno dei disordini su una barella.

Gli agenti si sono trovati costretti a intervenire dopo aver più volte invitato la folla alla calma. Poche ore prima del Congresso Donald Trump ha arringato la folla parlando di Joe Biden come “presidente illegittimo” affermando che “non possiamo permetterlo”. Diverse le accuse lanciate contro i media e contro le elezioni del 3 novembre, con l’ennesima insistenza sull’argomento dei brogli elettorali.

Contro di lui anche Mike Pence, che sul conteggio dei voti ha risposto con una nota: “La presidenza appartiene agli americani. Non ritengo che i padri fondatori volessero investire il vicepresidente con l’autorità unilaterale di decidere quali voti devono essere contati e quali no”.

Nancy Pelosi ha chiesto al Pentagono l’intervento della Guardia Nazionale, che ha declinato la richiesta. Intanto i sostenitori di Donald Trump hanno fatto irruzione nel Campidoglio costringendo gli agenti a estrarre le armi e a far sdraiare a terra i parlamentari con addosso la maschera anti gas per evitare problemi durante l’impiego dei lacrimogeni.

Ora Capitol Hill è in lockdown e nell’edificio sono state dispiegate le forze del Secret Service lo SWAT dell’FBI. Il Fatto Quotidiano riporta che fonti della CNN presenti all’interno dell’aula parlano di “assedio” e di alcuni pacchi sospetti rinvenuti nell’edificio.

La sindaca di Washington Muriel Bowser ha disposto il coprifuoco alle 18 (ora locale) per disperdere qualsiasi ulteriore tentativo di girare per la città. I sostenitori di Donald Trump, nel frattempo, hanno ricevuto un messaggio dal loro stesso idolo che a colpi di tweet sta cercando di riportare i suoi elettori alla calma:

Vi prego di sostenere la nostra polizia del Campidoglio e le forze dell’ordine. Sono davvero dalla parte del nostro Paese. State tranquilli!

E ancora:

Chiedo che tutti al Campidoglio degli Stati Uniti rimangano pacifici. Nessuna violenza!

In ultima battuta Trump ha invitato i suoi sostenitori a tornare a casa:

Commenti