Sisma 7.6 colpisce la Costa Rica

Paura, crolli, frane, blackout, assenza di comunicazioni ed un morto, a causa della forte scossa che è stata avvertita fino in Nicaragua.

di Elena Arrisico 6 Settembre 2012 11:04

Un violento terremoto di intensità pari a 7.6 gradi della scala Richter ha colpito la Costa Rica alle 16:42 di ieri pomeriggio, ora italiana. La forte scossa sismica ha causato diversi danni ed una vittima.

Le autorità locali hanno emanato un’allerta tsunami in ben 10 paesi ma, fortunatamente, l’allarme è poi rientrato senza conseguenze.

L’epicentro del sisma è stato individuato al largo delle coste nord-occidentali del Costa Rica, a circa 60 chilometri dalla città di Liberia e a 140 chilometri dalla capitale San José; mentre la profondità del sisma è stata registrata a 41 chilometri.

Le scosse sismiche sono state avvertite chiaramente e a lungo dalla popolazione, anche nella capitale San José fino a Managua, capitale del Nicaragua.

Secondo le prime testimonianze, a San José non sono mancate le scene di panico ed una persona è deceduta a causa di un infarto. Nelle scuole elementari, le insegnanti hanno messo in salvo i bambini, facendoli uscire dalle classi; mentre i residenti delle zone colpite dal forte sisma sono stati vittime di blackout e hanno visto le piscine straripare durante la scossa.

A causa del terremoto, sono avvenute frane ed alcune case sono crollate nella città di Hojancha, nei pressi dell’epicentro: qui le comunicazioni risultano, ancora adesso, interrotte.

L’ultimo forte terremoto in questa zona del pianeta è avvenuto nel 2009, quando un sisma di magnitudo 6.1 della scala Richter ha colpito la Costa Rica, causando la morte di 40 persone.

Commenti