Silvio Berlusconi dimesso dall’ospedale: “E’ stata la prova più difficile della mia vita”

Silvio Berlusconi è stato dimesso dall'ospedale San Raffaele di Milano dopo circa dieci giorni dal ricovero per Coronavirus.

di Maria Barison 14 Settembre 2020 13:03

Quando Silvio Berlusconi è stato ricoverato al San Raffaele di Milano nella notte tra il 3 ed il 4 settembre, ecco che immediatamente si era pensato al peggio per il Cavaliere, anche perché lui è un soggetto a rischio ed il Coronavirus avrebbe potuto creare problemi molto più gravi.

La fortuna è stata quella di aver contratto il virus ora e non a marzo, nel pieno dell’epidemia, quando, a detta anche del primario Zangrillo, per Berlusconi non ci sarebbe stato scampo. Invece il leader di Forza Italia è riuscito ad uscire dal momento più difficile della sua vita ed è stato dimesso proprio questa mattina dall’ospedale San Raffaele per continuare la sua convalescenza a casa, in attesa poi di effettuare il secondo tampone.

Silvio Berlusconi dimesso dall’ospedale

Il peggio per Berlusconi è passato ed è stato lo stesso Cavaliere a dirlo ai vari giornalisti presenti all’esterno dell’ospedale di Milano, queste le sue parole: “E’ stata la prova più pericolosa della mia vita. Lo posso dire con soddisfazione: anche stavolta l’ho scampata. E con l’aiuto di Dio tutti supereremo questo periodo.”

Il leader di Forza Italia ha poi anche dichiarato come se la sia vista davvero brutta nei primi tre giorni di ricovero, è una malattia grave che non bisogna assolutamente sottovalutare. Un appello anche ai più giovani, che proprio in queste ore sono ritornati suo banchi di scuola, e per Berlusconi è fondamentale che rispettino tutte le varie regole di contenimento del Coronavirus, soprattutto per salvaguardare insegnanti, genitori e anziani.

Berlusconi salvo grazie alla giusta terapia

Silvio Berlusconi l’ha scampata bella, ha passato il periodo più brutta della sua vita ed ora può tornare in pista, ma è stata senza dubbio importantissima la sua testimonianza, perché purtroppo ci sono ancora persone che sottovalutano il problema o pensano che non esista.

Invece il Coronavirus c’è e fa paura, seppur con la giusta terapia diventa sicuramente più semplice controllarlo rispetto al periodo clou della pandemia. Grazie ad una terapia antivirale ed antibiotica Berlusconi in poco più di dieci giorni ha superato la polmonite bilaterale, con risposte positive da parte del suo organismo soprattutto negli ultimissimi giorni. Non bisogna quindi assolutamente abbassare la guardia, il pericolo è dietro l’angolo.

Commenti