Sigarette al veleno con arsenico e piombo

Il "Corriere del Mezzogiorno" riporta la notizia della scoperta di sostanze velenose presenti nelle già pericolose sigarette.

di Elena Arrisico 10 Luglio 2012 10:15

Un articolo del Corriere del Mezzogiorno ha riportato la notizia che le sigarette di contrabbando contengono del veleno vero e proprio. Si sa già da tempo che le sigarette nuocciono gravemente alla salute, ma ciò che non si sapeva era che alcune possono contenere sostanze velenose come arsenico, piombo, metallo, pesticidi, veleni per topi, segatura, escrementi, plastica o capelli.

Il Corriere del Mezzogiorno spiega come alcune di queste sostanze sono state ritrovate nei laboratori di Southampton della Antic Illict Trade Intelligence Unit. Il dossier degli esperti inglesi parla dei nuovi traffici del contrabbando – in crescita costante – che vedono coinvolti anche i boss italiani. In Italia, solo nel 2011, sono state sequestrate ben 278 tonnellate di sigarette e, nel 2012, il numero dovrebbe addirittura aumentare se si considera che, solo nei primi 3 mesi dell’anno, ne sono già state individuate e sequestrate 78 tonnellate.

Ad ogni modo, le sigarette sono sempre più spesso velenose, a causa di un traffico controllato dai boss della criminalità organizzata transnazionale, che riguarda Cosa Nostra, Camorra e ‘Ndrangheta. Le sigarette arrivano dalla Cina – dopo alcune soste effettuate in posti come Dubai, Spagna o Grecia – e vengono smistate nei porti italiani di Genova, Napoli, Salerno, Gioia Tauro, Bari, Taranto e Brindisi. Successivamente, le sigarette sono destinate ai clan che pensano così a smistarle e a venderle in diverse città italiane.

Commenti