Ragazzina di 14 anni stuprata da due coetanei

La violenza è stata perpetrata a Cerignola (Foggia). I ragazzini, non imputabili a causa della loro giovane età, sono stati trasferiti in comunità. Episodi di violenza sessuale sono stati registrati anche in altre zone d'Italia nel corso delle ultime ore.

di Simona Vitale 14 Marzo 2012 12:44

Diversi episodi di violenza sessuale sono stati registrati nel corso delle ultime ore in diverse zone d’Italia. Terribile violenza quella perpetrata in Puglia, dove la polizia di Cerignola (in provincia di Foggia) ha arrestato due ragazzini di quasi 14 anni con l’accusa di sequestro di persona e violenza sessuale. I due minori sono stati condotti in una comunità nel brindisino. Tuttavia, i due, fermati assieme ad altri coetanei, non sarebbero imputabili, poiché di età inferiore ai 14 anni. I ragazzini, poco più che bambini dunque, hanno violentato un’adolescente di 14 anni. Secondo le prime ricostruzioni la minore avrebbe conosciuto i due ragazzini su Facebook e una volta incontrati questi ultimi l’avrebbero costretta ad avere un rapporto sessuale completo. La violenza sarebbe stata perpetrata nei pressi di un istituto scolastico.

Un altro episodio, sebbene consumatosi nella notte tra sabato e domenica, ma reso noto solo nelle scorse ore, vede protagonista una 20enne, violentata nei pressi di un distributore automatico di sigarette (piuttosto isolato) dove la giovane si era recata con un amica all’una di notte, proprio per accompagnare quest’ultima. Un uomo le ha seguite e ha bloccato la giovane, violentandola. L’altra ragazza è riuscita a lanciare l’allarme, ma nel frattempo l’uomo si era dileguato nel buio della notte.

Una brutta aggressione è stata registrata anche a Peschici del Garda (Verona), dove una ragazzina di 13 anni è stata molestata da 2 pregiudicati marocchini. Sembra che la ragazzina si stesse recando al supermercato con una cuginetta di 11 anni, quando i 2 le avrebbero bloccate. Uno dei pregiudicati avrebbe stretto un seno della 13enne, per oltre un minuto, proferendo parole incomprensibili. La piccola di 11 anni, invece, sarebbe svenuta per il terrore. La ragazzina urlando dal dolore è riuscita a mettere in fuga i due marocchini. Nello stesso paese un uomo italiano di 38 anni è stato poi sorpreso a masturbarsi in un centro commerciale in bagno alla presenza di una ragazzina di 13 anni.

Commenti