Piacenza, toro uccide due allevatori

di Gianni Monaco 6 Ottobre 2011 16:15

Un toro ha ucciso due persone. E stavolta le corride non c’entrano nulla, visto che è avvenuto in Italia, dove questo genere di manifestazioni è vietato. Il fatto di cronaca si è verificato in un pascolo di Rampeggio di Ferriere, in alta Valnure, una località dell’Emilia in provincia di Piacenza. Hanno perso la vita Sergio Bisi e Filippo Preli. I due uomini erano alle prese con i bovini del loro allevamento. D’improvviso è comparso un toro, scappato a un imprenditore della zona. La bestia ha scatenato tutta la sua foga contro i due lavoratori.

Uno di essi, pur ferito in modo molto grave, è riuscito a chiamare il figlio tramite il telefono. Le ferite causate dalle corna dell’animale erano tali che non c’è stato nulla da fare quando sono arrivati i soccorsi. Il figlio è stato anch’egli ferito, ma se la caverà. Ad abbattere il toro è stato lo stesso proprietario a cui era sfuggito. L’uomo ha il proprio allevamento vicino a quello delle vittime.

Commenti