Parma, candidato a sindaco: “Se vinco, webcam 24 ore al giorno nel mio ufficio”

Simone Rossi, 39 anni, ingegnere, vuole puntare tutto sulla trasparenza. Se i cittadini possono controllare gli amministratori, quest'ultimi saranno costretti a non sprecare denaro e a fare scelte oculate.

di Gianni Monaco 7 Novembre 2011 15:52

A Parma c’è una gran voglia di politici e idee nuove dopo la tangentopoli che ha travolto la classe dirigente della città. Simone Rossi, 39 anni, aspira alla poltrona di Sindaco e ha in mente progetti rivoluzionari. L’ingegnere vuole puntare tutto sulla trasparenza. E quale modo migliore per ottenerla, se non sfruttando al massimo i potenti mezzi della tecnologia? “La trasparenza non è solo il rispetto del diritto dei cittadini di conoscere quello che fanno i loro amministratori, e come questi spendono i soldi pubblici, ma è anche un presidio della legalità“, ha spiegato l’ingegnere al Fatto Quotidiano. La sua intenzione è quella di tenere puntate delle webcam, 24 ore su 24, sul lavoro di sindaco e assessori. Anche le sedute del consiglio comunale dovranno sempre essere accessibili, anche in forma multimediale, ai cittadini. “E’ evidente che se il politico è consapevole che quello che farà – ha ancora detto Rossi – sarà conosciuto dalla città e tenderà a compiere scelte più oculate, a non sprecare il denaro pubblico e ad assumere comportamenti più seri e responsabili all’interno delle sedi istituzionali”.

Tags: parma · sindaco
Commenti