Paga finto killer per eliminare l’ex marito. Viene scoperta e confessa tutto

La casalinga si era separata qualche tempo fa, ma voleva vendicarsi dell'uomo. Aveva dato 2000 euro a un conoscente perchè lo eliminasse. Ma il finto killer, in realtà, collaborava con la polizia.

di Gianni Monaco 27 Novembre 2011 15:11

La fine delle storie d’amore può essere spesso molto traumatica. Alcune finiscono con l’assassinio del proprio partner, come ci raccontano troppe cronache. Poteva andare così anche a Crema, in Lombardia. Lui è un affermato professionista quarantenne. Lei è una casalinga di 38 anni. Alcuni dissapori li avevano condotti alla separazione. Ma la rabbia di lei era rimasta fortissima, a tal punto da farle decidere di ingaggiare un killer per far fuori l’ex marito. Il diabolico piano è miseramente fallito: i 2 mila euro di acconto sono stati consegnati in realtà a un figurante che collaborava con gli investigatori. Già in passato la casalinga voleva farla pagare all’uomo: lo aveva accusato di violenza. I giudici, però, non le avevano creduto.

Quindi la decisione di farlo uccidere. La donna era disposta  a pagare fino a 5mila euro in tutto. Ma il mancato killer, un suo conoscente, veniva filmato dalla polizia, che raccoglieva così le prove. La casalinga ha confessato il piano omicida agli inquirenti. Per il Corriere della Sera, non ha commesso reati e dunque non dovrebbe rischiare nemmeno la prigione. Insomma, il marito non può nemmeno tirare un sospiro di sollievo.

Tags: killer · polizia
Commenti