Napoli, molestava poliziotte chiamando il 113 più di 80 volte al giorno

di Simona Vitale 18 Settembre 2011 10:15

Diciamoci la verità… non è molto furbo tempestare letteralmente di telefonate delle donne… e sperare che queste se ne stiano buone al loro posto. Se poi pensiamo che le donne molestate in questione sono addirittura delle poliziotte, la faccenda si fa ancora più bizzarra.

Siamo a Napoli, dove un 43enne, per molti mesi ha effettuato più di 80 chiamate al giorno al 113, molestando telefonicamente delle poliziotte. L’uomo chiamava da un cellulare e con un sim risultati poi rubati, attendeva che a rispondere fosse una donna e molestava l’operatrice telefonica di turno esprimendole i suoi “desideri sessuali”.

Addirittura poi l’uomo in questione “minacciava” la malcapitata poliziotta dicendole che se avesse riattaccato avrebbe violentato la prima donna che malauguratamente avrebbe incontrato per strada.

Le indagini hanno permesso finalmente di risalire all’identità dell’uomo che nel cellulare aveva utilizzato anche altre schede telefoniche intestate a dei prestanome che hanno permesso di identificarlo.

Adesso l’ufficio prevenzione generale della Questura di Napoli ha denunciato in stato di libertà il 43enne per vari reati tra cui quello di oltraggio a pubblico ufficiale e ingiurie e molestie telefoniche.

Tags: napoli · polizia
Commenti