Mattino Cinque: pericolose dichiarazioni antivax

Il diritto di non vaccinarsi secondo i novax equivale allo stesso di quelli che scelgono di farlo.

di Maria Barison 7 Giugno 2021 13:45

Questa mattina 7 giugno 2021 è avvenuto uno scontro a mattino cinque, la trasmissione d’informazione che va in onda tutte le mattine sulla rete mediaset sul canale5 ed è condotta da Federica Panicucci e Francesco Vecchi. Un episodio alquanto vergognoso sarebbe però potuto essere evitato e vi spieghiamo in sintesi cosa è successo.Nella puntata di oggi si è discusso molto di vaccini e green pass, ossia quella carta che permette accessi in piena libertà a tutte le persone vaccinate, oltre a dare la possibilità di viaggiare. I problemi però iniziano quando l’attenzione si sposta su una proprietaria di un Bed & Breakfast di La Spezia che comincia a fare discorsi da novax a tutti gli effetti. Presenti durante la discussione c’erano il conduttore Francesco Vecchi, l’inviato Paolo Capresi, l’alberghiera Barbara ed il dottor Matteo Bassetti.

Il tutto nasce dalla provocazione di quest’albergatrice che su internet ha pubblicato un post dove vietava l’accesso a tutte le persone vaccinate all’interno della sua struttura, tanto che persino l’inviato Capresi all’inizio della diretta conferma che non ha potuto nemmeno lui alloggiare direttamente (per una comodità lavorativa) all’interno del B&B perché vaccinato. Secondo la signora Barbara le motivazioni sarebbero dovute per “la sicurezza” e “la libertà” di agire secondo la sua linea di pensiero. La signora poi dichiara che “non voglio persone vaccinate nella mia struttura perché non si sa cosa c’è all’interno dei vaccini. Non so se possono creare problemi di salute a noi oppure no” poi inizia a rivendicare il diritto e la discriminazione delle persone che hanno detto no al trattamento sanitario. Il suo post su facebook dove annunciava questa decisione è stato letteralmente oggetto di critiche da parte dell’utenza prima di essere bannato dal social network stesso, che ricordiamo vieta categoricamente comportamenti che possono diffondere notizie diffamatorie sulla situazione covid. Secondo la signora le vere vittime poi sarebbero le persone che non scelgono di vaccinarsi, dimenticandosi completamente tutti i morti ed i contagi avvenuti da un anno a questa parte.

La signora si appella poi all’articolo 32 della costituzione che secondo lei pone il diritto del singolo cittadino al di sopra della comunità, salvo poi essere corretta dal conduttore facendo notare che nella costituzione ci sono degli obblighi, anche vaccinali, che mettono la comunità sempre al di sopra del singolo. Infatti non è assolutamente tollerabile sostenere una teoria del genere. Quando il dottor Bassetti prende la parola fa subito notare di aver ricevuto insulti e minacce dal gruppo di cui la signora sfoggia il simbolo sulla maglietta “ha detto talmente tante idiozie che non c’è da commentare, non si sono resi conto di quello che ha vissuto l’Italia fino ad ora” quando Bassetti poi fa notare che le parole della signora sono pericolose e mettono a rischio una campagna per la vaccinazione il conduttore si appella alla libertà di giornalismo. Noi però ci appelliamo alla libertà di non dare credito agli stupidi che non riconoscono nemmeno l’evidenza ed i miglioramenti che si stanno avendo grazie alla vaccinazione, soprattutto se si parla su una rete importante come mediaset.

Commenti