Lui la molesta, lei lo investe con l’auto: 48enne in fin di vita

L'uomo è ancora in prognosi riservata presso l'ospedale Humanitas di Rozzano.

di Simona Vitale 25 Maggio 2012 19:59

Un uomo di 48 anni rischia di morire dopo che ieri sera a Corsico, in provincia di Milano, ha dapprima molestato una ragazza per poi essere investito dall’auto della stessa e da un’altra donna che non lo aveva visto a terra e ha finito per travolgerlo.

Ricostruiamo la dinamica dell’accaduto. Intorno alle ore 23:00, una giovane residente a Milano, arriva a bordo di una opel corsa in Via Leonardo da Vinci 11 a Corsico, in provincia di Milano, dove c’è un’azienda produttrice di pane, focacce e dolci che rimane aperta 24h su 24. Insieme alla giovane vi era anche il fratello 18enne. Una volta usciti dall’auto i due sono stati raggiunti da G.I. nato nel 1964 e residente a Cesano Boscone. L’uomo inizia a fare delle pesanti avances di tipo sessuale alla ragazza e di fronte ai suoi rifiuti inizia a passare alle minacce.

I due fratelli si rifugiano in auto, ma l’uomo in evidente stato di ebbrezza, inizia a colpire l’auto con calci e pugni colpendo, attraverso il finestrino, la giovane in pieno volto. La ragazza nel frattempo ingrana la marcia e investe il suo molestatore. Sopraggiunge poi una ford fiesta, guidata da una donna, che investe anch’ella l’uomo, a terra dopo essere stato investito precedentemente dalla giovane. G.I. è stato trasportato all’ospedale Humanitas di Rozzano, dove è in prognosi riservata per fratture multiple in diverse parti del corpo. I medici ancora non hanno sciolto la prognosi.

La giovane ha poi denunciato l’uomo per aggressione e tentata violenza, ma, insieme all’altra donna, è stata indagata per lesioni, mentre nel locale comando di polizia si raccolgono elementi per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda.

Commenti