La moda di “stocazzare” i VIP impazza su Twitter

Cresce su Twitter la moda di stocazzare i più noti personaggi del mondo dello spettacolo. La divertente burla ai danni delle famose vittime avviene per mezzo di semplici domande a cui persone comuni rispondono con l'ormai celebre espressione: "Stocazzo".

di Simona Vitale 1 Febbraio 2012 17:55

Tutti pazzi per Twitter. Sembra proprio questo il motto più diffuso tra i Vip, star della musica, del cinema, della tv, o dello spettacolo in generale che usano il celebre social network per interagire con i propri followers, che numerosi li seguono. Ebbene sempre più dilagante è la moda di “stocazzare” i grandi personaggi dello spettacolo. Per “stocazzare” intendiamo per lo più far cadere la vittima designata di turno in una sorta di tranello effettuato attraverso semplici domande.

Facciamo un semplicissimo esempio: Michele domanda a Simona: “Sai chi ho visto l’altro giorno?” e Simona risponde “Chi dimmi?” e Michele: “Sto cazzo!” Ecco in questo caso Simona è stata, come si suol dire nel gergo, “stocazzata”. Quello che è un banale esempio è un fenomeno in netta crescita e che sta colpendo, soprattutto per opera di alcuni personaggi, diversi vip del mondo dello spettacolo.

Stocazzata da Marco Vivanti, è stata ad esempio, la conduttrice Antonella Clerici. La conduttrice aveva chiesto su Twitter ai suoi followers cosa avessero di buono preparato per pranzo. Marco le risponde di aver preparato un piatto con una ricetta copiata. “Sai da chi?” chiede Marco. “No, da chi?” domanda la Clerici. “Da Stocazzo”, risponde Marco, che colpisce e affonda la conduttrice.

Stocazzato da David_IsayBlog è stato invece il conduttore Gerry Scotti, che stava interloquendo con Claudio Cecchetto sul social network. Gerry scrive a Claudio: “Vedrai che un giorno ti risolverà tutti i problemi. A chi l’hai detto?” Ma prontamente interviene David che risponde: “Stocazzoo”, con tanto di ammonimento sullo stare più attenti a porre le domande.

Altro celebre stocazzamento quello fatto al celebre ballerino Roberto Bolle, da CamilloMiller. Cè da aggiungere poi che nuovi utenti su Twitter nascono con lo scopo dello “stocazzamento” quotidiano, come Stocazzaro.

Ecco di seguito una carrellata degli stocazzamenti più irriverenti che sono visibili sul social network:

Commenti