Incentivi auto 2022: come funzionano

Forse è l'anno giusto per cambiare la tua automobile?

di Redazione 22 Marzo 2022 19:12

Nel 2020 era possibile usufruire di ecobonus per l’acquisto di auto nuove che rispettassero determinati criteri di emissione di anidride carbonica. Questo incentivo è stato confermato anche nell’anno 2021 con uno stanziamento di 420 milioni di euro da suddividere in tre fasce di emissione di anidride carbonica.Questo ecobonus è rimasto disponibile a far data dal 1 gennaio 2021 fino all’esaurimento fondi e con determinate scadenze in base alla fascia di emissione. Per il 2021 usufruire dell’ecobonus bisognava fare riferimento a tre distinte fasce di emissione di anidride carbonica:

  • da 0 a 20 g/km di CO2 si potrà usufruire di un importo tra 6.000 euro, se non avete un auto da rottamare  fino a 10.000 euro, se rottamate un’auto
  • da 21 a 60 g/km di CO2 l’incentivo ammonterà da un minimo di 3.500 euro, senza la rottamazione, fino a un massimo di 6.500 euro in caso di rottamazione
  • da 61 a 135 g/km di CO2 il bonus previsto è di 3.500 euro a condizione che abbiate un’auto da rottamare.

il prezzo dell’auto nuova non doveva superare i 61.000 euro.

Incentivi auto 2022: cosa prevede per quest’anno?

Ancora non ci sono informazioni certe, ma come suggerisce il team di NetBet Slot le anticipazioni prevedono anche per il 2022 l’adozione di appositi incentivi per l’acquisto di auto poco inquinanti. Sembra scontata la divisione in tre fasce per emissioni in grammi di CO2 per chilometro (0-20, 21-60 e 61-135), ma si dovrebbero aggiungere ulteriori novità.

Nel dettaglio, sembrerebbe che:

  • per poter usufruire del bonus, è necessario procedere alla rottamazione di una vettura con almeno 10 anni di età e il possesso da almeno dodici mesi del veicolo da rottamare. In questo modo i concessionari non possono goderne ed esaurire rapidamente le risorse;
  • dovrebbero essere confermati gli importi dedicati alle varie fasce di divisione per emissioni di CO2. 6.000 euro per i veicoli 0-20 grammi per chilometro, 4.000 per la fascia 21-60 grammi, 2.000 euro per la facia 21-135 grammi. Ovviamente, iva esclusa.

Secondo quanto stabilito dalla manovra finanziaria saranno disponibili un fondo di 120 milioni per coprire i contributi all’acquisto di veicoli elettrici e ibridi che abbiano emissioni di CO2 fino ai 60 g/km, 250 milioni di euro per l’acquisto di veicoli nella fascia da 61 a 135 g/km, mentre i residuali 50 milioni andranno a finanziare i contributi per l’acquisto di veicoli commerciali di categoria N1 o autoveicoli speciali di categoria M1 nuovi di fabbrica.

Per l’ufficialità bisognerà attendere l’arrivo dei decreti attuativi.

Gli incentivi proposti dalle case automobilistiche e dalle concessionarie

Anche le case automobilistiche, dal canto loro, tendono ad incentivare i potenziali clienti e rivitalizzare il mercato automobilitistico. Ovviamente, con proposte diverse da quelle previste dalla manovra finanziaria. Ad esempio, si parla di:

  • Finanziamento zero: si può avere un pagamento mensile molto basso approfittando del finanziamento zero nel 2022. Un sacco di produttori offrono 0% APR per 60 mesi o più, il che può essere una vera manna per il tuo budget!
  • Cash back: se volete usare i contanti come incentivo, molti produttori offrono sempre una qualche forma di cash back quando si acquista una nuova auto. Per esempio, alcune aziende offriranno fino a 1.000 dollari in contanti indietro in modo che si può ottenere qualcosa di nuovo senza spendere troppo di tasca.
  • Manutenzione gratuita: molte concessionarie di auto vi daranno manutenzione gratuita per i primi anni dopo l’acquisto dell’auto, che è un bel modo per risparmiare denaro sulla manutenzione ordinaria – senza parlare delle grandi riparazioni lungo la linea!
  • Lavaggi auto gratis: un sacco di concessionarie auto stanno dando via lavaggi auto gratis con ogni visita di servizio o durante i controlli. Questo è un ottimo modo per assicurarsi che la vostra auto sia al meglio in ogni occasione!
Commenti