Il North Carolina vieta i matrimoni gay

Il presidente Obama afferma di essere deluso dall'emendamento costituzionale del North Carolina, che rafforza gli ostacoli ai matrimoni omosessuali.

di Elena Arrisico 12 Maggio 2012 12:34

Dopo le ultime dichiarazioni a favore dei matrimoni gay da parte del Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama – che ha, recentemente, affermato che le unioni fra persone dello stesso sesso dovrebbero essere legalizzate – arriva un emendamento costituzionale del North Carolina che mette ancora più in difficoltà le coppie dello stesso sesso.

L’emendamento costituzionale in questione è stato immediatamente giudicato deludente dal presidente Obama. Martedì scorso, il North Carolina ha, infatti, votato per la modifica della costituzione statale e per il rafforzamento di una legge che ostacoli i matrimoni omosessuali.

Il presidente Barack Obama ha affermato di essere deluso da questo emendamento costituzionale. Il portavoce di Obama, Cameron, ha inoltre dichiarato che il divieto di unioni fra persone dello stesso sesso è da considerarsi “ghettizzante e discriminatorio“, in quanto anche le coppie omosessuali meritano di poter godere degli stessi diritti e delle stesse tutele legali di cui godono le coppie eterosessuali.

Commenti