Barack Obama: “Le coppie gay dovrebbero potersi sposare”

Le asserzioni del Presidente USA hanno avuto eco anche in Europa, riscontrando il favore della commissaria europea per gli Affari Interni, Cecilia Malmstrom.

di Simona Vitale 10 Maggio 2012 11:00

Il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama, in un’intervista concessa a Abc ha dichiarato, segnando una vera e propria svolta, che i matrimoni gay dovrebbero essere legalizzati. Obama ha sottolineato l’importanza di andare avanti e di riconoscere dunque anche alle coppie dello stesso sesso il diritto di potersi sposare, ricordando anche come negli anni abbia sempre portato avanti la sua battaglia a favore dei diritti degli omosessuali. D’altro canto, ricorderemo tutti l’abolizione della regola “Don’t ask, don’t tell“, che impediva ai militari USA di fare outing.

Ovviamente Obama ha dichiarato che le sue asserzioni hanno valore puramente di orientamento personale, e non rappresentano il lascia passare per nuove leggi, dal momento che gli Stati continueranno a decidere in piena autonomia. C’è da dire che a pochi mesi dalle elezioni queste affermazioni sono destinate sicuramente a produrre delle conseguenze notevoli, giacché l’argomento, è molto sentito negli USA. Proprio recentemente, tra l’altro, il North Carolina, con il 61% dei voti, ha messo al bando le nozze gay, diventando il 30esimo stato USA ad introdurre questo divieto nella propria Costituzione. Altri 8 stati, invece, vietano il matrimonio tra persone dello stesso sesso per legislazione ordinaria. A livello di legislazione federale il matrimonio continua a essere definito come “una unione legale tra un uomo e una donna”, mentre è stata una legge firmata nel 1996 dall’allora Presidente Bill Clinton a stabilire che la legalizzazione delle nozze gay debba spettare a ciascuno stato USA.

La commissaria europea incaricata per gli Affari Interni, Cecilia Malmstrom, ha salutato con un esplicito ‘yes, we can‘ le asserzioni di Barak Obama e le sue posizioni di apertura a favore dei matrimoni tra gli omosessuali. “Yes, we can”, sono state le parole scritte dalla commissaria su Twitter, aggiungendo: “Il sì di Barack Obama al matrimonio tra persone dello stesso sesso e’ una presa di posizione importante”.

Commenti