Il caffè allunga la vita

Lo studio condotto dal National Institutes of Health americano su 400 mila persone è il più ampio mai condotto sull'argomento.

di Enzo Mauri 17 Maggio 2012 9:31

Il caffè allunga la vita? Pare propri di si, dopo che per anni si sono susseguite analisi scientifiche spesso contrastanti tra loro circa i benefici o meno che porterebbe questo piccolo piacere quotidiano, la conclusione a cui è giunto lo studio condotto dal National Institutes of Health americano pubblicata oggi sul New England Journal of Medicine appare inequivocabile.

 
La ricerca compiuta su 400 mila persone, la più ampia mai compiuta sull’argomento ha concluso che le persone bevitrici di caffè vivono un po’ di più. I ricercatori hanno notato una chiara connessione tra tazze consumate e anni di vita vissuta, non importa poi se il caffè sia normale o decaffeinato. Se si considera che gli americani sono tra i maggiori consumatori al mondo della nera bevanda, la notizia è davvero positiva.


Il nostro studio rileva che non è una casualità se un bevitore di caffè vive più a lungo, la bevanda dà sicuramente un suo contributo sia pur modesto” ha detto il dottor Neal Freedman del National Cancer Institute. Il risultato più sorprendente a cui è giunta la ricerca americana è che la caffeina elemento chiave del nero nettare non contribuisce al prolungamento della vita, ma ci sono altri elementi tra cui gli antiossidanti che rivestono un’importanza maggiore.

 
I ricercatori tengono a precisare che il dato finale della ricerca non inficia affatto gli studi precedenti, le conseguenze dell’abuso di caffè sulla salute umana, in particolare sull’efficienza cardiaca e arteriosa vengono confermate, ma una modesta quantità ingerita quotidianamente favorisce sicuramente un’esistenza prolungata.

Tags: caffè · studio · vita
Commenti