Holden Gothia, bimbo castrato dalla madre, ora riceve donazioni

Il piccolo cresce sereno, ma la famiglia spera di raccogliere più fondi possibili per aiutare il piccolo ad avere un intervento di chirurgia ricostruttiva.

di Simona Vitale 23 giugno 2012 15:31

Nei cinque anni successivi da quando sua madre lo ha castrato, Holden Gothia, è stato sottoposto a cure mediche intensive e ha anche imparato ad essere, nonostante tutto, un bambino normale. Quando aveva 5 settimane di vita, la madre di Holden, Katherine Nadal, sotto effetto di droghe, tagliò i genitali del suo bambino. Un crimine orribile che è costato alla donna una condanna a 99 anni di carcere nel mese di agosto 2009. Il bimbo ha subito diversi trattamenti sia medici che psicologici, ma ora si comporta come un normale bambino di 5 anni: gioca, si diverte, va in bici e corre con i suoi fratelli maggiori.

Il piccolo ha avuto una serie di problemi medici e ha subito un intervento chirurgico al piede sinistro dopo l’attacco di sua madre che lo ha lasciato con un un’arteria recisa, ma, per ora, Holden non è a conoscenza della reale portata delle sue ferite. Lui crede che la crescita dei suoi genitali sia legata all’età. Quando sarà più grande, cresceranno anche i suoi genitali. Noi sappiamo che non sarà così. Ed è per questo che la zia paterna del piccolo e sua tutrice legale, Patch DeShazo, è preoccupata più per la crescita emotiva del bambino che non per quella fisica.

La sua famiglia adottiva si è fermata al suo fianco incondizionatamente e ha fatto e continua a fare appello ai donatori per aiutare Holden nel suo cammino verso la guarigione. Nel lanciare la fondazione Heroes for Holden, la famiglia del bimbo spera di raccogliere abbastanza soldi per la chirurgia ricostruttiva del piccolo Holden e per le spese mediche. I suoi parenti hanno anche in programma di ampliare la missione per aiutare altri bambini che lottano per pagare trattamenti medici costosi.

All’inizio di questo mese, l’organizzazione ha tenuto il suo secondo concerto beneficio annuo, un evento che ha portato a raccogliere circa 240 mila dollari l’anno scorso. La zia di Holden ritiene che l’esperienza di Holden in futuro sarà utile anche per altri bambini. “La sua storia è la sua storia, e, per quanto orribile sia, credo davvero che sarà estremamente importante per gli altri“, ha detto la zia di Holden a chron.com. “È una fonte d’ispirazione. È una storia di ispirazione”.

74 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti