Governo, Giuseppe Conte convocato al Quirinale

Movimento 5S e Lega confermano la fiducia nel professor convocato oggi da Mattarella al Quirinale

di fabiana 23 maggio 2018 13:00

Sergio Mattarella convoca Giuseppe Conte al Quirinale per le ore 17.30: sembra ormai certo che il Presidente della Repubblica gli conferirà l’incarico come presidente del Consiglio nel pomeriggio, dopo la conferma arrivata da Movimento 5 Stelle e Lega che hanno blindato il nome del professore.

Conte è e resta assolutamente il candidato premier del M5S e della Lega.

Ha ribadito Luigi Di Maio trovando la conferma anche da parte della Lega che spiega come il nome di Conte sia una garanzia per l’equilibrio del Governo. 

A sostegno della nomina di Conte come premier, sono arrivate anche le parole di Alessandro Di Battista.

Il presidente Mattarella per giorni ha insistito sull’urgenza di formare un governo nella pienezza delle sue funzioni. Ebbene, finalmente, una maggioranza si è formata per un governo capace di ristabilire un principio sacrosanto in democrazia: il primato della politica sulla finanza. Mi rendo conto che ristabilire questo principio possa far paura a qualcuno, ma non dovrebbe intimorire chi ha l’onore di rappresentare l’unità nazionale.

Ha scritto con un post su facebook l’ex parlamentare Alessandro Di Battista del M5S.

Pare insomma che il ‘curriculumgate’ montato da due giorni a questa parte non abbia minimamente scalfito la fiducia che i leader politici ripongono in Conte.

A oscurare la figura di Conte, un corso di perfezionamento degli studi presso la New York University anche se l’Università ha smentito categoricamente la presenza di Conte nei suoi archivi.

A scuotere l’opinione pubblica anche il ruolo di Conte nella vicenda Stamina visto che nel 2013 il professore era il legale della famiglia di Sofia, la bimba affetta da una malattia neurodegenerativa diventata simbolo del ‘metodo Vannoni’a sostegno della libertà di cura.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti