Gli disegna un pene in faccia: lo scherzo finisce male

James Watson, 31 anni, ha reagito con violenza allo scherzo fattogli dal suo compagno di stanza dopo una notte passata a bere.

di Simona Vitale 28 marzo 2013 16:57

Uno scherzo apparentemente divertente è finito male quando a Lyion Village (Virginia, USA) un uomo è stato picchiato per aver disegnato un pene sul viso del suo compagno di stanza.

Secondo la polizia della contea di Arlington, James Watson, 31 anni, si era addormentato sul divano dopo una notte passata a bere. Si è svegliato verso le 5.30 del mattino, infuriandosi nello scoprire che un pene era stato disegnato con un pennarello indelebile sulla sua faccia, secondo quanto raccontato dalla polizia.

La polizia dice che Watson, sospettando che l’artefice del disegno fosse il suo compagno di stanza, si è recato in fretta e furia al piano di sopra, dove il compagno di stanza dormiva e, saltandogli addosso, lo ha preso a pugni in faccia. Fortunatamente, a causa del parapiglia generale, un terzo compagno di stanza si è svegliato, riuscendo a separare i due.

La vittima ha riferito di aver aspettato circa un’ora e mezza prima di chiamare la polizia, nel decidere se sporgere o meno denuncia. Alla fine ha deciso di chiedere aiuto e la polizia ha portato via Watson. L’occhio del ferito era gonfio e sanguinante, così l’altro compagno di stanza lo ha portato in ospedale per il trattamento, secondo la polizia.

I poliziotti dicono che i compagni di stanza hanno ammesso di farsi scherzi a vicenda quando capita che si ubriacano.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti