Chiede agli agenti di tagliargli il pene, arrestato 19enne

Michael Silecchia, studente dell'Università della Florida, era presumibilmente sotto effetto dell'LSD quando ha fatto la "bizzarra" richiesta ai poliziotti.

di Simona Vitale 27 aprile 2013 15:52

Fonti della polizia hanno riferito che lo studente della University of Florida Michael Silecchia, 19 anni, ha affermato di essere sotto l’effetto dell’LSD sabato scorso quando si è spogliato nudo, chiedendo ai poliziotti di non tagliarli il pene. Evidentemente ha poi cambiato idea chiedendo poi che invece glielo tagliassero secondo quanto riferito dal Gainesville Sun.

Le autorità sono state invitate a recarsi presso un complesso di appartamenti a Gainesville intorno all’1:25, dopo aver ricevuto segnalazioni di una persona sospetta. Gli agenti hanno riferito di aver visto il giovane nei paraggi e che, al loro arrivo, questi ha iniziato a spogliarsi.

I poliziotti hanno rivelato anche che il 19enne ha detto loro di essere Dio, secondo un rapporto della polizia ottenuto dall’Independent Florida Alligator.

Il presunto Dio-imitatore poi ha detto: “Non tagliatemi il pene” prima di chiedere il contrario “Tagliate il mio pene”, hanno notato gli agenti. Ha anche dichiarato di aver assunto LSD, ma la polizia non è stata in grado di determinare se questo fosse vero.

Silecchia dapprima si è rifiutato di vestirsi e ha preso a pugni un poliziotto quando gli agenti hanno tentato di portarlo via. Secondo il rapporto gli agenti hanno usato una pistola di stordimento su di lui per ben sei volte, senza però che gli facesse alcun effetto.

Trasportato in ospedale, dove è stato ricoverato per tre giorni, è stato trasferito in carcere con l’accusa di aggressione ad un paramedico e di resistenza alle forze dell’ordine.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti