Giro d’Italia 2018, le 21 tappe

I dettagli delle 21 tappe della 101esima edizione del Giro d’Italia

di fabiana 7 maggio 2018 8:00
giro-ditalia

A conquistare la terza tappa del Giro d’Italia 2018, è stato Elia Viviani che si è imposto a Tel Aviv e nella volata di Eilat: le tre tappe israeliane si sono concluse nel deserto del Negev.

Oggi il Giro d’Italia si ferma per consentire ai gruppi di rientrare in Italia e il Giro riparte martedì 8 dalla Catania-Caltagirone (198 km.

Ecco nel dettaglio le altre tappe del Giro che si concluderà il 27 maggio a Roma. 

Tappa 4 (191 km) CATANIA-CALTAGIRONE:  è una tappa difficile con con numerosi saliscendi attraversa la città nella zona centrale.

Tappa 5 (152 km) AGRIGENTO-SANTA NINFA nella Valle del Belice.

Tappa 6 (163 km) CALTANISSETTA-ETNA: dopo Ragalna comincia la vera salita fino all’Osservatorio Astrofisico.

Tappa 7 (159 km) PIZZO-PRAIA A MARE : la tappa attraversa la statale 18 ed è destinata ai velocisti.

Tappa 8 (208 km) PRAIA A MARE-MONTEVERGINE DI MERCOGLIANO: secondo arrivo in salita fino al Santuario.

Tappa 9 (224 km) PESCO SANNITA-GRAN SASSO D’ITALIA (Campo Imperatore): terzo arrivo in salita con lunga ascesa finale.

Tappa 10 (239 km) PENNE-GUALDO TADINO: è la tappa più lunga del Giro 2018 con i suoi 239 km. Da Penne si attraversano gli Appennini centrali, si costeggia il Gran Sasso da est e i Monti Sibillini fino all’Appennino Umbro, si toccano Ascoli Piceno e alcuni centri Marchigiani del cratere del Terremoto.

Tappa 11 (156 km) ASSISI-OSIMO: è una tappa mossa con salite medio lunghe nella prima parte con arrivo finale nel centro storico medievale di Osimo.

Tappa 12 (213 km) OSIMO-IMOLA: tappa del tutto pianeggiante lungo la ss.16 “Adriatica” prima e lungo la ss.9 via Emilia nel finale.

Tappa 13 (180 km) FERRARA-NERVESA DELLA BATTAGLIA: tappa quasi del tutto pianeggiante che attraversa da sud verso nord la Pianura Padana fino al Montello.

Tappa 14 (181 km) SAN VITO AL TAGLIAMENTO-MONTE ZONCOLAN: prima tappa alpina del Giro toccando il Monte di Ragogna con le pendenze e negli ultimi 45 km si scalano Passo Duron, Sella Valcalda e Monte Zoncolan senza un metro di pianura con arrivo allo Zoncolan.

Tappa 15 (176 km) TOLMEZZO-SAPPADA: tappa dolomitica Dolomitica con finale in leggera ascesa.

Tappa 16 (34,5 km) TRENTO-ROVERETO: è una cronometro per specialisti quasi del tutto pianeggiante.

Tappa 17 (155 km) RIVA DEL GARDA-ISEO : tappa con partenza in salita e lunghe gallerie fino al Lago di Ampola dove comincia  la discesa verso il lago d’Iseo ed è l’ultima tappa per velocisti prima dell’arrivo a Roma.

Tappa 18 (196 km) ABBIATEGRASSO-PRATO NEVOSO: Tappa pianeggiante lunga quasi 200 km con arrivo a Mondovì.

Tappa 19 (181 km) VENARIA REALE-BARDONECCHIA: prima tappa delle Alpi occidentali con arrivo a Bardonecchia.

Tappa 20 (214 km) SUSA-CERVINIA: seconda tappa delle Alpi Occidentali con 4500 m di dislivello suddiviso in sole 3 salite.

Tappa 21 (118 km) ROMA: passerella finale in circuito di 11.8 km che viene ripetuta 10 volte nel centro di Roma percorrendo le strade della crono del 2009, Fori Imperiali, via Nazionale, via Sistina, Piazza del Popolo, via del Corso, via del Circo Massimo con il passaggio dalle Terme di Caracalla e dal Colosseo prima dell’arrivo ai  Fori Imperiali.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti