Giornata mondiale delle specie selvatiche, l’anno della fauna marina

L’evento voluto dalle Nazioni Unite si celebra il 3 marzo: quest’anno si ricordano le risorse di coste e oceani

di fabiana 3 marzo 2019 9:00

La vita sott’acqua: per le persone e il pianeta: è questo il tema della Giornata mondiale delle specie selvatiche che cade il 3 marzo e che si inserisce nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, il programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità che è stato sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’Onu.

Oceani, flora e fauna marina sono indispensabili per l’uomo, perché producono la metà dell’ossigeno che respiriamo e assorbono il 30% di anidride carbonica nell’atmosfera e il 90% del calore generato dai cambiamenti climatici e dall’inquinamento. 

Ma l’uomo non tiene affatto conto del loro valore, li inquina in particolare modo con la plastica e li sovrasfrutta con la pesca eccessiva. 

E se balene, delfini, tartarughe marine, cavallucci marini, molte specie di coralli e squali sono specie sotto protezione, il commercio delle specie marine elencate nella Convenzione deve essere legale, sostenibile e tracciabile”.

L’ecosistema marino-costiero è per la maggior parte nascosto, ma offre le risorse fondamentali per il sostentamento di oltre tre miliardi di persone in tutto il mondo tanto da arrivare a uno sfruttamento eccessivo e non sostenibile dell’ambiente sottomarino con conseguenze spesso irreparabili per le creature che lo abitano. 

La Giornata mondiale della Fauna Selvatica del 2019 nasce proprio con l’intento di “accrescere la consapevolezza verso l’incredibile biodiversità offerta dalla vita marina”, che potrebbe essere addirittura molto più ampia rispetto alle 200.000 specie fin qua conosciute, un vastissimo ecosistema che “ha arricchito le nostre vite anche culturalmente e spiritualmente”.

La Giornata mondiale della Fauna Selvatica nasce nel dicembre del 2013 quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha voluto celebrare l’evento nella data in cui era stata firmata la Convenzione sul commercio internazionale delle specie di estinzione (CITES) e da quel momento in poi la World Wildlife Day è stata una giornata dedicata a un tema relativo alla flora e alla fauna a rischio. 

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti