Giornata mondiale del bacio, il World Hiss Day del 6 luglio

Tutti i benefici dimostrati dalla scienza

di fabiana 6 luglio 2018 10:00
bacio, ormone

Con 35 muscoli facciali coinvolti, 112 muscoli posturali e la possibilità di potersi scambiare circa 80 milioni di batteri, un bacio è sempre un bacio, qualcosa di speciale e romantico da celebrare con una festa dedicata: l’occasione cade oggi, il 6 luglio, in occasione della Giornata Mondiale del Bacio, istituita nel 1990, ma ormai consolidata.

Gesto insostituibile per dimostrarsi amore e affetto, il bacio è un gesto celebrato dalla letteratura con i mille baci di Catullo e Lesbia ma anche dal cinema: basti pensare agli appassionati baci di Clark Gable e Vivien Leigh in Via col vento nel 1939, al bacio più lungo della storia del cinema fra Cary Grant e Ingrid Bergman in Notorius. 

Gli studiosi della Netherlands Organisation for Applied Scientific Research ricordano che nel corso di una bacio ci sono circa 60 milioni di batteri, virus e funghi che si attivano, ma anche che rinforzano il sistema immunitario.

Baciarsi insomma fa più che bene visto che il bacio agisce positivamente sull’umore e abbassa i livelli di cortisolo e di stress. 

Non solo: secondo quando sostenuto da Andréa Demirjian, autrice del libro” Kissing: Everything you ever wanted to know about one of life’s sweetest pleasures”: un bacio fa veramente bene. Abbassa la la pressione sanguigna e grazie al suo effetto vasodilatatore riesce a contrastare anche i dolori, come quello mestruale o il mal di testa.

Fa bene all’umore perché mette in circolazione gli ormoni ‘della felicità’ come la serotonina, dopamina e l’ossitocina, migliora l’autostima.

Aiuta anche a bruciare le calorie e attivando la salivazione contrasta la carie. Il bacio, poi, oltre a far bruciare calorie è un antistress naturale, perché riduce i livelli di cortisolo, considerato ‘l’ormone dello stress’.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti