Festa dei Musei 2016, ingresso gratuito nei musei di tutta Italia

L'evento vede la partecipazione dei musei statali e di molti privati che offriranno ai visitatori l'ingresso gratuito ed anticipa la conferenza dell’Organizzazione internazionale dei musei a Milano.

di antoniorug 3 Luglio 2016 18:47

Il primo fine settimana di luglio in Italia si apre all’insegna della cultura con la Festa dei Musei, un grande evento nazionale realizzato non solo dai principali musei statali, ma anche dalle realtà pubbliche e private che hanno deciso di aderire all’iniziativa. La Festa dei Musei prevede non solo l’apertura straordinaria di alcuni musei, ma anche la messa in scena di spettacoli e visite didattiche per celebrare la ventiquattresima conferenza dell’Organizzazione internazionale dei musei (ICOM), che per la prima volta si terrà a Milano ed il cui tema è il rapporto tra musei e paesaggi culturali intesi, come riporta l’ICOM, “come opere congiunte dell’uomo e della natura che illustrano l’evoluzione della società̀ umana e dei suoi insediamenti nel corso del tempo, per effetto di condizionamenti fisici e/o delle possibilità̀ offerte dal loro ambiente naturale, dalle forze sociali, economiche e culturali successive, esogene ed endogene“.

Fulcro dell’evento è la programmazione organizzata per fasce orarie dedicate a target diversi che è stata rivolta, nella giornata di sabato alle famiglie con bambini con Il Patrimonio per i bambini nella mattinata per poi rivolgersi a visitatori e curiosi fino alle 19.00 con Il racconto del Patrimonio, Largo all’esperto e Dietro il Patrimonio e concludere in serata con l’apertura al grande pubblico ed eventi aperti al concorso di tutte le arti: dalle 19.00 alle 24.00 con l’evento dal titolo Lo spettacolo della cultura.

A tutte le categorie di pubblico sarà rivolta, invece, la giornata di domenica, intitolata a Il Patrimonio per/di tutti con eventi incentrati sul tema della partecipazione al Patrimonio e molto spazio riservato a tutte quelle associazioni di cittadini e volontari che concorrono quotidianamente alla cura attiva di tutti i luoghi di cultura.

Nella giornata di sabato, inoltre, i musei che hanno aderito all’iniziativa sono rimasti aperti anche di sera, facendo pagare ai visitatori la cifra simbolica di un euro, mentre per domenica è previsto l’ingresso gratuito in diversi musei pubblici e privati come avviene normalmente nella prima domenica del mese.

La Festa dei Musei assume inoltre un valore particolare a Milano, dove fungerà da apertura alla conferenza dell’Organizzazione internazionale dei musei, un evento organizzato in collaborazione con Regione Lombardia e Intesa San Paolo, che dal tre al nove luglio intende promuovere l’immenso patrimonio artistico del nostro paese, composto da 3847 musei, 240 aree e parchi archeologici e 501 monumenti e complessi monumentali e che vedrà la partecipazione dei direttori dei più importanti musei del mondo oltre a diversi professionisti del settore che di certo non si perderanno un così importante evento. Una kermesse organizzata non solo per gli addetti ai lavori che tenterà con la Festa dei Musei e con le iniziative culturali, i laboratori didattici e gli incontri interdisciplinari che avranno luogo nella città di Milano dal tre al nove luglio di avvicinare al mondo dell’arte anche i cittadini che non si occupano di questo settore come mestiere, che così potranno quindi avere l’occasione di poter far parte di questo straordinario mondo e di poter fruire delle bellezze che l’Italia custodisce, capolavori straordinari che molto spesso vengono sottovalutati o addirittura ignorati.

Commenti