Donna si suicida gettandosi dalla torre di Pisa

Non è la prima volta che il famoso monumento viene scelto come scenario per togliersi la vita.

di Simona Vitale 14 Maggio 2012 23:04

Una donna di 40 anni, originaria di Roma, ma residente a Pisa, si è suicidata lanciandosi dalla famosa torre pendente ubicata in Piazza dei Miracoli. Secondo le prime ricostruzioni sembra che la donna sia salita fino al 4° anello della torre e, superata una balaustra, si sia gettata nel vuoto nell’incredulità dei turisti che si trovavano nella Piazza dove, oltre alla torre, è possibile ammirare anche la Cattedrale, il Battistero e il Campo Santo.

Ancora ignoti sono i motivi che hanno spinto la donna all’estremo gesto, mentre il famoso monumento è rimasto chiuso per circa un’ora. Non è la prima volta che viene scelta la Torre pendente come luogo dal quale togliersi la vita. Nel settembre del 2011 una studentessa di 23 anni è precipitata dal settimo anello. Secondo testimonianze che furono raccolte, la giovane, di origini pugliesi, si sarebbe lanciata volontariamente.

Nell’aprile dello stesso anno, un turista olandese di 21 anni, dopo aver regolarmente pagato il biglietto, si è tolto la vita lanciandosi dal 4° anello e facendo un volo di circa 35 metri. Stessa cosa nel giugno del 2010, quando una donna, malata di depressione, dice ai genitori di andare a Messa, per poi invece togliersi la vita gettandosi dalla Torre.

Tags: donna · suicidio
Commenti