Dandini a Lorenza Lei: “parla con me!”

di Vincenzo Avagnale 16 Settembre 2011 15:33

A tutto campo Serena Dandini nella conferenza stampa convocata oggi alla sede Fandango di Roma all’indomani della decisione del consiglio di amministrazione Rai, guidato da Lorenza Lei, di cancellare dai palinsesti dell’azienda “Parla con me”. 

Nella conferenza stampa non sono mancate le polemiche. “Esco dalla Rai senza neanche un paio di calze. Anzi, lascio all’azienda un baule con tutti i miei vestiti neri. Cacciarmi dalla Rai non costa nulla, negli anni non ho mai preteso esose clausole contrattuali in caso volessero mandarmi a casa da un momento all’altro come è successo. Non ho mai voluto un contratto in esclusiva con l’azienda, ne’ cariche dirigenziali, che mi sono state offerte ma che ho sempre rifiutato perche’ volevo essere libera. Sono pagata bene, ma a progetto. Quindi non ho tredicesime, quattordicesime e quant’altro” spiega riguardo alle accuse mossegli da colleghi e dallo stesso cda Rai di essere avida. “Al direttore generale Lorenza Lei avevo creduto, non capisco cosa sia successo. Comunque è molto più brava di Masi, infatti sta facendo tutto quello che Masi non è riuscito a fare, ma non ci facciamo scoraggiare! Andremo in onda il prima possibile, dove, quando e come sarete i primi a saperlo. Al massimo lo faremo in piazza.”

“Volevo prendermi un anno sabbatico, ma per tigna ho deciso di andare in onda. Lavoriamo al programma da quattro mesi, la squadra scalpita. E poi la gente per strada mi dice continuamente “non dargliela vinta“. Saremo in onda, non a Mediaset, ma da qualche altra parte sì”  ha aggiunto Andrea Salerno, autore storico del programma.

Ha continuato la Dandini: “non vogliamo fare i martiri, ma oggi potevamo essere in onda da un’altra parte. Non avrebbero dovuto tenerci fermi fino all’ultimo. Ci avevano chiesto di apportare delle modifiche al format e il primo agosto le modifiche erano sul tavolo del direttore generale. Ci hanno detto che ci avrebbero fatto sapere in 48 ore, ma siamo invece stati bloccati per un mese e mezzo. Non devo essere per forza in onda, ma perché non dircelo prima e usare la diffamazione?

Ancora una volta la Rai prende decisioni discutibili eliminando un programma seguitissimo con scuse e ragioni poco chiare che hanno il sapore della politica. Indignati anche molti esponenti della cultura, che vedevano nel programma condotto da Serena Dandini un’occasione di svago intelligente ed ironica, che viene cancellata contemporaneamente alla conferma di reality come l’isola dei famosi.

Tags: rai
Commenti