Dà un gattino in pasto al serpente: è caccia a chi ha pubblicato il video

Jasmine, una gattina di soli quattro mesi, è stata data in pasto a un pitone birmano: aperta la caccia al sadico proprietario del felino, che ha pubblicato il video dell'orrore su YouTube.

di Daniela Caruso 3 Dicembre 2011 15:52

Si è aperta la caccia alla donna o all’uomo che ha dato in pasto a un serpente un tenero gattino indifeso. Il sadico proprietario/a ha deciso di cibare il suo ‘amato’ serpente con un gatto che di certo non si meritava di morire tra le fauci di un vorace rettile. Ha filmato lo scempio e l’ha postato in Rete. La persona, se così possiamo definirla, evidentemente era molto fiera dell’atto appena commesso tanto da volerlo far vedere al popolo del Web. Il filmato è stato intitolato “Python Christmas“, nel quale si vede che questa persona porta, in una stanza da letto, una gattina, di nome Jasmine e la adagia sul letto, accarezzandola prima di deciderne la morte certa. Tale persona si è travestita da Babbo Natale e non si vede in viso.

Sotto a un cuscino era nascosto un pitone birmano, esemplare che può crescere fino a 5 metri e 80 centimetri e, pertanto, considerato uno dei serpenti più grandi del mondo. Il delinquente in questione mette Jasmine sul letto, cercando di distrarla per non farle avvertire l’imminente pericolo. Il serpente, però, già pregustava la sua preda, predestinata a morire per un gioco sadico e disumano.

Il serpente si prepara e salta, avvolgendo la gattina nelle sue spire e, in pochi attimi, la ingoia togliendole la vita. La gattina inizia a sbraitare e a scuotersi, cercando di sfuggire alla furia omicidia del suo aguzzino, ma invano. La sua coda smette di battere e il serpente la inghiotte definitivamente. Nel video le grida di agonia del felino sono zittite dalla canzone di sottofondo Drummer Boy. 

Il filmato agghiacciante dura ben sette minuti: un calvario sia per il gatto, ormai passato a miglior vita, sia per una persona per cui, guardando il video, non può non provare rabbia e disgusto. Una nota in calce al video fa sapere che ci saranno altri video del genere. Il proprietario del gatto e del pitone, se identificato (e lo speriamo vivamente) rischia sei mesi di prigione e una multa di 20 mila sterline (circa 23,300 euro). La sanzione è stabilità dall’Animal Welfare Act del 2006 che tutela i diritti degli animali, i quali devono essere rispettati e non sottoposti a sofferenze inutili. Per ora si sa che il malfattore ama Aladdin, famoso film della Disney, in quanto, sul suo account YouTube, ha pubblicato diverse immagine e canzoni del popolare cartone. Sul sito LiveLeak.com è disponibile l’orribile filmato, la cui visione è sconsigliata ai più sensibili.

Tags: gatto · video
Commenti