Bestie di Satana: si impicca la madre di Doriano Molla, il ragazzo morto suicida

Flavia Cassetta, madre di Doriano Molla, il ragazzo 26enne morto suicida nel 2000, si è tolta la vita, impiccandosi come il figlio. La donna è sempre stata convinta che dietro il suicidio del figlio ci fossero le Bestie di Satana, ma il caso fu archiviato nello scorso mese di ottobre.

di Simona Vitale 23 Febbraio 2012 12:10

Passano gli anni, ma il capitolo riguardante le cosiddette “Bestie di Satana” sembra davvero non chiudersi mai, e quei giovanotti di provincia, allucinati da fumo, droghe e alcool continuano a colpire con  la loro maledizione pur stando dietro alle sbarre di una cella carceraria. Flaviana Cassetta, madre di Doriano Molla, ragazzo di 26 anni morto suicida nel 2000, si è tolta ieri la vita. L’hanno trovata impiccata con un cavo elettrico stretto al collo, così come era stato per suo figlio, nella sua abitazione a Cassano Magnago in provincia di Varese. Dagli accertamenti non sono emersi segni di violenza e nessun biglietto è stato lasciato per spiegare le ragioni dell’estremo gesto.

La donna, nel corso di tutti questi anni, era sempre stata convinta che i satanisti avessero causato la morte del figlio, mascherandolo come se fosse un suicidio. “Impossibile, dodici ragazzi che amavano il rock e adesso sei di loro non ci sono più. Sei morti in 4 anni. È tutto così sospetto. A chi non verrebbe il dubbio?” aveva dichiarato la donna. Tuttavia, proprio nell’ottobre scorso il Gip di Busto Arsizio Nicoletta Guer­rero aveva archiviato il caso.

Quello di Doriano Molla, in ogni caso dopo dodici anni rimane ancora un giallo con  parziali ammissioni, indagini chiuse e riaperte, risultati non del tutto convincenti. Neanche l’interrogatorio di Mario Maccione, il “medium” killer delle Bestie, riuscì a dare una svolta alle indagini. Quest’ultimo in un libro confessione aveva dichiarato che 18 erano state le vittime del gruppo luciferino e che chiunque poteva essere ucciso. In passato aveva dichiarato che aveva spesso sentito gli altri membri della satanica banda accusarsi a vicenda della morte di Doriano. Ma le sue parole non convinsero i giudici e il pubblico ministero chiese l’archiviazione del fascicolo. Tuttavia, nel gennaio 2010 il Gip chiese un nuovo supplemento di indagine per ascoltare tutti gli altri protagonisti della storia. Da Andrea Volpe, Nicola Sapone, Eros Monterosso, e Paolo Leoni fino a Elisabetta Ballarin, finita in galera per l’ultimo omicidio compiuto dalle Bestie di Satana. Tuttavia nell’ottobre scorso il caso di Doriano è stato archiviato.

“Non è giusto che la morte di Doriano resti impunita e passi sotto silenzio. Chi ha commesso questo omicidio deve scontare una pena. So bene che nulla mi restituirà mai mio figlio, ma pretendo che alla sua memoria sia resa giustizia” ripeteva sempre ai media Flaviana, in cerca di giustizia e un pò di sollievo che, evidentemente, è riuscita a trovare solo nella morte.

Tags: delitto · varese
Commenti