Barnes & Noble lancia la sua sfida ad Apple con un tablet da 249 dollari

Il nuovo tablet non sarà forse performante come quello Apple o dotato del design di altri marchi, ma il prezzo sarà probabilmente il miglior biglietto da visita per "Nook" della Barnes & Noble.

di Vincenzo Avagnale 8 Novembre 2011 19:06

Barnes & Noble sfida Kindle e la Apple stessa con con Nook, il tablet a basso costo che permetterà di navigare, guardare film, specialmente sarà acquistabile a soli 249 dollari. Il nuovo prodotto della casa americana peserà inoltre meno di una libbra (per la precisione parliamo di 0,453 grammi), fatto che picca particolarmente la società di Cupertino della mela morsicata, che aveva fatto della tecnologia slim quasi una esclusiva sui mercati mondiali ed un vanto particolare associato dal pubblico al marchio Apple.

Nook etra quindi in concorrenza con Kindle Fire di Amazon e l’iPad di Apple con queste parole del portavoce di Barnes&Noblesil Nook Tablet offre l’accesso a film, programmi televisivi, musicali e ad una navigazione rapida sul web, insomma non gli manca niente ed abbiamo previsioni di guadagno astronomiche per questo nostro nuovo prodotto!

Già da tempo era disponibile il Nook lettore di libri, ma adesso sarà disponibile anche come tablet ed avrà uno schermo di 7 pollici, che verrà distribuito a partire dal 17 novembre. Il prezzo stracciato però induce il consumatore d’esperienza a fiutare che in realtà fra il mitico iPad di Steve Jobs e questo nuovo ultimo arrivato c’è una bella differenza; infatti in realtà non ci sarà proprio concorrenza diretta fra i due prodotti, che pur essendo entrambi tablet sono su fasce di mercato completamente differenti.

Apple come al solito si riserva una fascia più facoltosa e disposta a pagare bene per avere i propri lussi. Motivo per cui le prestazioni dell‘iPad saranno infinitamente migliori di Nook, ma se le esigenze sono delimitate ad i settori in cui viene sdoganato il nuovo prodotto e si considera la differenza abissale di prezzo… non si fatica a credere il portavoce di Barnes&Nobles sulle prospettive di guadagno attese. Ovviamente però sarà il consulente più importante a dare il parere decisivo sul campo: i compratori.

Tags: apple
Commenti