Ballarò, la copertina di Crozza dell’8 ottobre (VIDEO)

di Simona Vitale 8 ottobre 2013 23:43

Attesa come sempre, ma puntuale come ogni martedì sera, torna la copertina satirica di Maurizio Crozza che apre la puntata settimanale di Ballarò, condotta da Giovanni Floris. Il comico genovese esordisce in  maniera pungente:

E’ finito un ventennio: di già? Proprio vero che quando ti diverti il tempo vola… Il prossimo ventennio con chi lo faremo? Con Letta e Alfano? Un duo di due numeri due? Letta e Alfano… i Robin e Robin… i Watson e Watson… i Cochi e Cochi… i Little John e Little John… Manca sempre quello intelligente.

Dopo che il Governo ha superato la prova della fiducia, grazie al dietrofront del Cavaliere, il comico si dedica ad elogiare la stabilità, sebbene alla sua maniera: “I consumi crollano, la disoccupazione è altissima, ma stabilmente. Siamo così stabili che praticamente siamo morti“. Secondo Crozza quelle che sono le larghe intese hanno letteralmente annullato le differenze tra il Pdl e il Pd, tanto che ormai è possibile distinguere i membri dell’uno e dell’altro schieramento solo perché “a Ballarò sono seduti da due parti opposte“.

Tuttavia, riflette Crozza, una differenza c’è: “Oggi, nel PdL, non si sa chi comanda… che è molto diverso da quello che accade nel Pd, dove invece non si è mai saputo“. Unteriore differenza, in realtà, sta anche nel ruolo del Congresso:

Serrachiani, voi del Pd tra un congresso e l’altro parlate di congresso è la vostra droga: siete dei congressomani… Nel PdL invece, un congresso non c’è mai stato. Cioè uno l’han fatto ma era solo per cacciare Fini è durato 3 secondi: Che fai, mi cacci? Si. Fine congresso, fine Fini. Secondo me, se fanno un altro congresso, Alfano si siede dietro: Angelino, hai detto qualcosa? No, no, è tosse….

Questo e molto altro nella copertina di Maurizio Crozza che vi invitiamo a guardare di seguito:

Ballarò, la copertina di Crozza dell’8 ottobre (VIDEO)

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti