Argentina: Cristina Kirchner sarà operata per cancro alla tiroide

La presidente argentina Cristina Fernandez de Kirchner sara' sottoposta il 4 gennaio ad un intervento a causa di un cancro della tiroide, fortunatamente al momento sono escluse metastasi.

di Massimiliano Dramis 28 Dicembre 2011 11:53

Momenti di grande apprensione fra gli argentini per l’annuncio dato ieri in tarda serata dalle reti televisive, che hanno interrotto le trasmissioni per dare la notizia. Cristina Fernandez de Kirchner , la presidente  Argentina,  il 4 gennaio sarà sottoposta a un intervento medico , dopo che le  è stato diagnosticato un cancro alla tiroide .

A diffondere la notizia è stato Alfredo Scoccimarro, portavoce della Casa Rosada, che ha comunque immediatamente escluso “metastasi”.

Il portavoce ha  precisato che il tumore è stato diagnosticato  durante un controllo di routine, il 22  dicembre. Secondo i  risultati dei test effettuati e  arrivati nelle ultime ore,   i medici hanno individuato un carcinoma papillare nel lobo destro della tiroide, ma al momento hanno escluso problemi ai gangli linfatici e metastasi.

Scoccimarro ha aggiunto che , “Cristina”, come viene chiamata abitualmente la massima istituzione argentina, manterrà i suoi impegni e anche oggi dovrebbe partecipare a diversi eventi che erano già in programma. Ma dal giorno dell’’operazione disporrà di un  permesso medico di 20 giorni, durante i quali il governo del paese sarà affidato al  vicepresidente Amado Boudou.

Per quanto riguarda l’operazione, le informazioni sono di pertinenza dei medici presidenziali  Luis Buonomo e Marcelo Ballesteros. I due hanno annunciato che l’operazione sarà condotta dal dottor Pedro Saco, capo del dipartimento di chirurgia dell’Hospital Austral e del reparto testa e collo dell’istituto di oncologia dell’università di Buenos Aires. Il professore ha un curriculum di tutto rispetto, difatti si è formato anche in centri specializzati per il cancro a Houston e New York.

Al momento, seppur con tutte le cautele del caso, c’è molta fiducia per l’esito dell’intervento. Secondo fonti dell’americano NIH,  National Institutes of Health, la più accreditata agenzia del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti, l’esito positivo dell’intervento è quello maggiormente probabile.

Difatti, nonostante l’intervento per la rimozione del carcinoma non è privo di rischi: potrebbe essere danneggiato un nervo che controlla le corde vocali e talvolta i medici rimuovono accidentalmente la paratiroide, che aiuta a regolare il livello di calcio nel sangue. E’ comunque molto alta, oltre il 95% dei pazienti, la probabilità di sopravvivenza al tipo di cancro alla tiroide che  è stato diagnosticato alla  Kirchner.

“Cristina” è il quinto presidente dell’America Latina a scoprire di essere ammalato di cancro negli ultimi anni. Dopo i brasiliani Dilma Rousseff e Luiz Inácio Lula da Silva, il paraguayano Fernando Lugo e il venezuelano Hugo Chávez.

Tags: argentina
Commenti