Andrea Camilleri ricoverato a Roma, gravi le condizioni 

Lo scrittore siciliano in rianimazione dopo un infarto

di fabiana 17 Giugno 2019 15:00

Andrea Camilleri è stato ricoverato all’Ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiaco: lo scrittore, “padre” del Commissario Montalbano, 93 anni, si è sentito male stamane ed è stato immediatamente soccorso e ricoverato. 

Al moneto si trova in rianimazione, ma è in gravi condizioni. 

La Asl Roma 1 rilascerà un bollettino medico alle ore 17 sullo stato di salute dello scrittore siciliano. 

La Asl informa che Camilleri è stato ricoverato questa mattina alle ore 9.15: “Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori. È stato assistito dall’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale”.

L’inventore del Commissario Montalbano continua ad essere attivo: si stava preparando per il debutto alle Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. Per lui, autore di bestseller di 93 anni, che vanta 26 romanzi e 25 milioni di copie vendute, il successo è arrivato in tarda età.

Camilleri è diventato autore bestseller a oltre 70 anni con titoli venduti e tradotti in tutto il mondo.

Il vero successo però è arrivato con i romanzi sulla figura del commissario Salvo Montalbano, apparso per la prima volta nel romanzo ‘La forma dell’acqua’ del 1994 e diventato un’icona nazionale anche grazie alla trasposizione televisiva con Luca Zingaretti a dare il volto al commissario di polizia. Proprio in questi giorni, è prevista l’uscita di ‘Il cuoco dell’Alcyon’ pubblicato dalla casa editrice Sellerio e ultima fatica di Andrea Camilleri che, oltre ad essere scrittore e regista, vanta anche una lunga carriera in Rai e un costante impegno politico.

photo credits | instagram

Commenti