Amsterdam sceglie l’iPad per risparmiare carta

I faldoni di carta stampata sono ingombranti e costosi per i parlamentari olandesi, quindi da oggi tutti avranno un iPad con un'applicazione appositamente dedicata.

di Vincenzo Avagnale 8 Ottobre 2011 13:20

L’Olanda è il primo paese al mondo a sostituire la documentazione cartacea dall’Alta Camera del proprio Parlamento. Lo farà fornendo ai suoi occupanti un iPad dotato di un’apposita applicazione che la Apple ha appositamente progettato. 

Quando i parlamentari olandesi sono tornati dalle vacanze alcune settimane fa’ sono stai informati che entro una settimana avrebbero smesso di utilizzare i documenti cartacei e che tutto il loro lavoro sarebbe passato per l’iPad che gli è stato poi consegnato. Il Senato olandese è il primo in europa a distribuire documenti attraverso un tablet, ma i risultati sembrano incoraggianti: 75 senatori hanno detto di essere “deliziati” dall’uso di questo strumento, che velocizza il lavoro e lo alleggerisce notevolmente.

Secondo il Segretario Generale del Senato, Geert Jan Hamilton: “abbiamo avuto enormi mucchi di carta nelle nostre cose per troppo tempo. Enormi faldoni, che occupavano un sacco di spazio, pesantissimi e scomodissimi da consultare. Adesso basta aprire l’iPad dalle 6 del mattino di ogni venerdì ed entrare nell’applicazione “senato” ed accedere a tutti i documenti necessari al lavoro per la settimana successiva… è fantastico!”

La stampa occasionale di documenti è ovviamente consentita, ma grazie a questa innovazione il senato risparmierà circa 140000 euro all’anno, rispetto ad un investimento iniziale di 150000 euro. Nessun problema di connessione inoltre nell’antico edificio del parlamento olandese, a settembre sono stati istallati 21 trasmettitori Wi-Fi ed il palazzo del Senato è stato il primo ad esserne equipaggiato.

Un risultato, che al di la del valore economico, relativamente piccolo, porta alla Apple una pubblicità eccezionale, che certamente avrebbe soddisfatto il suo fondatore Steve Jobs, deceduto ieri a causa di un tumore al pancreas. La Apple entra così anche nelle amministrazioni statali, obiettivo già ampiamente raggiunto negli Stati Uniti ed in altri paesi altamente informatizzati. Secondo il portavoce della società le applicazioni di esclusivo utilizzo governativo saranno presto una grande fetta del mercato.

Commenti