Altro che 220mila euro. Roberto Vecchioni: “Lavorerò gratis per Napoli”

Ho accettato l'incarico di Presidente del Forum delle Culture - dice l'artista - perchè nutro un sentimento di profondo amore per la città, perchè a Napoli è iniziata una nuova ed entusiasmante stagione politica..."

di Gianni Monaco 3 Dicembre 2011 16:44

Spesso gli artisti, non senza ipocrisia, affermano che i soldi non sono la cosa più importante che deriva dal lavoro. C’è anche, però, chi crede davvero in ciò che afferma. Roberto Vecchioni, ad esempio, ha deciso di rinunciare a ogni compenso che avrebbe dovuto ottenere come Presidente del Forum Universale delle Culture. L’appuntamento si terrà a Napoli nel 2013.

“Ho accettato l’incarico – dice il cantautore – perchè nutro un sentimento di profondo amore per la città, perchè a Napoli è iniziata una nuova ed entusiasmante stagione politica, perchè il Forum sarà un’occasione per rilanciare Napoli e per consolidare l’unità del nostro Paese”.

Per il vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, che è anche docente universitario, si era parlato di un compenso di 220mila euro lordi. Poi l’esplosione della polemica. “Le critiche – dice Vecchioni – sollevatasi sin dalla mia nomina e protrattesi in merito al mio compenso mi sono apparse ingiuste, in primis proprio per questo mio sentimento d’amore e di rispetto per Napoli ed i suoi cittadini. Per superarle ho quindi deciso di accettare l’incarico senza compenso”.

Il sindaco Luigi De Magistris ha voluto ringraziare Vecchioni per il gesto di generosità e ha aggiunto che le polemiche sollevate nei giorni scorsi “erano strumentali”.

Commenti