Vendevano neonati a coppie sterili, arrestate 3 persone

Il reato è quello di associazione a delinquere finalizzata all'alterazione dello stato civile di due neonati.

di Simona Vitale 5 aprile 2012 15:24

L’ansia di avere un bambino a tutti i costi può condurre anche alla commissione di un reato. E il giudizio su ciò che è legalmente corretto ed eticamente discutibile si fa labile, ma pur sempre presente, anche quando chi sbaglia lo fa nel bene e per offrire ad un neonato una vita migliore. I carabinieri di Mondragone (Caserta) hanno arrestato 3 persone, due bulgari ed un italiano nell’ambito di un’indagine riguardanti neonati bulgari venduti a coppie italiane sterili. I militari hanno collaborato con la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere indagando sulla vendita di neonati partoriti da giovanissime ragazza di nazionalità bulgara e poi riconosciuti falsamente da un “padre”, marito di una coppia sterile. L’accusa, per gli arrestati, è di associazione a delinquere finalizzata all’alterazione dello stato civile di due neonati.

Gli arrestati si dividevano i compiti. I due bulgari si preoccupavano di reperire nel loro Paese le giovani ragazze destinate a partorire i bambini, mentre l’italiano si occupava dell’individuazione di coppie sterili che ad ogni costo volevano diventare genitori, assistendole poi nelle pratiche destinate al riconoscimento legale.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti