Morgan Freeman dona un milione di dollari a sostegno di Obama

Il premio Oscar elogia il Presidente e invita altri a seguire il suo esempio per sostenerlo in vista delle prossime elezioni.

di Stefania Calabrese 20 luglio 2012 1:01
Il Premio Oscar Morgan Freeman

Morgan Freeman, il pluripremiato  attore e regista statunitense, ha manifestato il proprio sostegno al Presidente Barack Obama, in corsa per il secondo mandato alle elezioni presidenziali del  6 novembre 2012 contro il repubblicano Mitt Romney, donando un milione di dollari a un Super PAC.

Con la liberalizzazione del sistema di finanziamento privato alle campagne elettorali del 2010, infatti,  negli USA sono nati i PAC, Comitati di azione politica, e i SuperPAC,  organizzazioni che operano a fini politici e possono raccogliere illimitate quantità di fondi da cittadini privati e dall’industria. Si parla di parecchie centinaia di milioni, se si considera che a favore dei cinque principali candidati presidenziali sono già stati spesi nel corso dell’anno più di 306 milioni di dollari.

Morgan Freeman ha spiegato in un comunicato le ragioni del gesto:

“Il presidente Obama ha fatto lavoro notevole in circostanze storicamente difficili. Ha portato a termine la guerra in Iraq, ha realizzato riforme sensibili di Wall Street, ha salvato l’industria automobilistica e ha protetto l’assistenza sanitaria di ogni americano. Ha insegnato alla nostra nazione ad essere più tollerante e ha nominato donne valide e impressionanti alla Corte Suprema”.

E riguardo alle ingenti risorse economiche messe in campo dalla destra per contrastare l’operato di Obama ha aggiunto:

“Sono fiero di prestare la mia voce, e il mio sostegno, a coloro che lo difendono. Priorities Usa Action sta facendo un grande lavoro per proteggere i valori in cui credo. Sono felice di aiutarli e spero che altri facciano come me”.

Nato a Memphis, nel Tennessee, l’attore di colore solo dieci giorni fa aveva dichiarato alla National Public Radio che non fosse possibile riferirsi ad Obama come al primo Presidente nero della storia, essendo sua madre una donna bianca proveniente dalla middle class del Kansas e dunque se proprio lo si volesse etichettare, Obama sarebbe il primo Presidente di razza mista.

94 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti