Il Connecticut vota per abolire la pena di morte

di Elena Arrisico 5 aprile 2012 14:15

Il Senato del Connecticut ha votato per abrogare la pena capitale nello Stato ed essere così vicino a diventare il quinto stato degli Stati Uniti in cinque anni ad abbandonare la pena di morte.
Un passo importante e significativo fatto, dopo dieci ore di dibattito, nelle prime ore del mattino con una votazione di 20-16.

Il governatore democratico Dannel Malloy ha promesso che firmerà per trasformare il disegno di legge in legge.
Una società morale manda a morte le persone?“, ha chiesto il senatore democratico Gayle Slossberg, prima della votazione. “Non siamo quindi diventati come il male che cerchiamo di eliminare?“, ha proseguito.
Il disegno di legge per abolire la pena di morte, però, andrebbe forse applicato soltanto alle condanne future. Gli 11 uomini condannati a morte attualmente, nel Connecticut, dovrebbero comunque affrontare la tragica sorte.
Nonostante ciò, diversi esperti legali hanno dichiarato che gli avvocati difensori dei condannati a morte potrebbero comunque cercare di ottenere l’ergastolo per i loro clienti.

Illinois, New Mexico e New Jersey hanno già votato per l’abolizione della pena capitale, mentre nello stato di New York è già stata dichiarata incostituzionale dal 2004. Anche altri Stati stanno discutendo dell’abrogazione della pena di morte ed il governatore dell’Oregon ha già avvisato che non permetterà che avvengano altre esecuzioni.
La pena capitale verrà sostituita dall’ergastolo, senza alcuna possibilità di libertà vigilata, ma tutelando così la vita di innocenti che potrebbero essere finiti nel braccio della morte ingiustamente.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti