Ecco qual è il dialetto più sexy d’Italia

Speed Date, sito specializzato in incontri, ha intervistato 2000 single che hanno individuato il dialetto più capace di accendere il fuoco della passione.

di Simona Vitale 20 settembre 2012 16:46

I dialetti fanno parte del nostro patrimonio culturale. Una cosa che forse non tutti sanno è che uno di essi, rispetto all’altro, è maggiormente capace di andare a stimolare gli ormoni, provocando dunque più o meno piacevoli sensazioni. Speed Date, agenzia italiana specializzata in incontri per single, ha così chiesto ad un campione di 2000 persone single quale fosse, per loro, il dialetto più sexy d’Italia. Emerge così una maggiore predilezione per quei dialetti che risultano essere maggiormente simpatici o per quelli che sono noti grazie a film e canzoni.

Con una percentuale del 18%, risulta che i single prediligono il dialetto toscano. Con lh” aspirata e il fatto che sia facilmente comprensibile da tutti, il toscano, dal quale l’odierna lingua italiana trasse origine, risulta essere il dialetto più amato. Sembra che una frase del tipo: “Oh bischero, in do ci si becca?!”, pronunciata da un ragazzo o una ragazza toscana, riesca a conquistare sin dal primo momento. La medaglia d’argento, invece, se l’aggiudica il dialetto romagnolo, anch’esso estremamente “ormonale“.

Giuseppe Gambardella, fondatore di Speed Date, ha dichiarato che: “Molti di coloro che hanno affermato di trovare seducente il romagnolo, ha affermato di aver cominciato ad amare il dialetto di Rimini e dintorni in seguito ad una divertentissima vacanza di mare il giorno e locali la sera”. 

Il 13% degli intervistati considera, invece, il dialetto romano rude e al tempo stesso passionale, andandosi a prendere così il gradino più basso del podio. Il primo dei dialetti del Sud è il salentino (12% delle preferenze). Come afferma Gambardella: “Il dialetto di Lecce è infatti caldo, suadente e musicale, echeggia come le note del ballo tipico: la pizzica“. Segue poi il napoletano, amato soprattutto grazie alla musica leggera e al teatro. Parole magiche come “io te vurria vasà” sembrano essere in grado di far scoccare la scintilla.

Il milanese, con il 7% delle preferenze, viene considerato chic ma decisamente poco eccitante. Chiudono la classifica il siciliano per il 6% dei single italiani, il calabrese per il 5%, il sardo per il 4% e ultimo il dialetto del nord della Puglia con il 2% delle preferenze. In relazione a questi ultimi, il fondatore di Speed Date ha dichiarato: “Questi dialetti, seppur musicali, non riescono a conquistare la fantasia erotica dei single italiani. Gli amici del Sud possono comunque puntare tutto sui panoramici fantastici delle loro terre che sicuramente sono un’ottima cornice per la conquista”.

Oltre 4800 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti