Roma, tornano i cuccioli di lupo dopo 100 anni

Avvistati due cuccioli di un nucleo dell’Oasi Lipu Castel di Guido.

di fabiana 25 settembre 2017 14:00
lupi roma

La notizia ha quasi dell’incredibile: a distanza di 100 anni tornano i cuccioli di lupo a Roma, presso l’Oasi Lipu Castel di Guido. 

La conferma è arrivata dopo lo scatto effettuato poche ore fa che ha immortalato due cuccioli di lupo nati all’interno della Riserva naturale statale del Litorale Romano.

Al momento sono stati fotografati due cuccioli, ma non si sa se ce ne siano altri: il monitoraggio del lupo nell’Oasi Lipu Castel di Guido e nelle aree limitrofe è cominciato nel 2013, quando le fototrappole e la raccolta degli escrementi hanno mostrato la presenza di un primo lupo che era stato battezzato chiaramente Romolo come dichiara Alessia De Lorenzis, responsabile dell’Oasi Lipu Castel di Guido. 

Il lupo però sembra essersi fermato poco tempo nell’oasi, ma le cose sono cambiate quando nel febbraio 2014 è arrivato un altro lupo, chiamato Numa e nel 2016 una femmina Aurelia: i cuccioli fotografati farebbero parte del loro nucleo. Stando agli esperti i lupi sarebbero arrivati attraverso una serie di corridoi ecologici, come siepi, boschetti, sentieri, a Castel di Guido partendo dalla zona di Tolfa o Bracciano.

La notizia degli avvistamenti di lupi di fatto resta fantastica perché la presenza del lupo non si registra sul territorio della Capitale da almeno 100 anni. E pensare che fino agli Anni settanta l’uccisione dei lupi veniva addirittura incentivata, salvo poi invertire marcia:  quando ci si è resi contro che si trattava di una specie che stava scomparendo visto che erano rimasti solo fra i 100 e i 150 lupi in tutta Italia, il lupo è diventato una specie protetta. E pian piano ha ricominciato a ricolonizzare molti territori, tornando anche a Roma dopo 100 anni.

photo credits | lips

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti