ESTA per andare negli Stati Uniti

Un po di informazioni su come ottenere l'autorizzazione ESTA al posto del visto.

di Mario Vitelli 10 febbraio 2016 17:36

Un viaggio negli Stati Uniti, che sia di piacere o per esigenze legate alla propria professione, oggi deve passare per la richiesta di una speciale autorizzazione – ESTA (Electronic System for Travel Authorization da richiedere prima della partenza.

Cosa è il documento ESTA per gli Stati Uniti?

L’ESTA è un documento che consente l’ingresso negli Stati Uniti e che viene richiesto al posto del visto necessario per entrare negli USA.

L’ESTA rientra in un Programma Viaggio senza Visto (Visa Waiver Program), cui hanno accesso solo alcuni Paesi, fra i quali anche l’Italia.

Il documento ESTA ha due anni di validità e va di pari passo con la validità del passaporto, se questo scade prima dei due anni, anche la validità dell’ESTA è da considerarsi scaduta e da rinnovare.

Con il documento ESTA ci si può recare negli Stati Uniti più volte nell’arco dei due anni, senza la necessità di richiedere altre autorizzazioni.

I requisti per richiedere l’ESTA

Per richiedere l’ESTA, al posto del visto, si devono avere dei requisiti precisi: essere residenti o cittadini dei Paesi previsti dal programma; essere in possesso di un passaporto elettronico in corso di validità, di un passaporto a lettura ottica oppure di un passaporto con foto digitale (rilasciato prima del 26 ottobre 2006). Un altro requisito è legato al motivo del viaggio: ci si deve recare negli Stati Uniti per turismo o per affari. L’ESTA è necessaria anche se si transita nel territorio degli Stati Uniti diretti verso altra meta.
L’ESTA non consente una permanenza in territorio americano maggiore ai 90 giorni.

Anche i bambini in viaggio – in possesso di un proprio passaporto individuale – devono essere provvisti dell’ESTA.
Mentre per i minori che sono nel passaporto dei genitori sarà necessario richiedere un regolare visto per entrare negli USA.

Dopo aver fatto richiesta dell’ESTA, entro qualche minuto si può ricevere risposta di autorizzazione approvata, quindi si può viaggiare oppure di viaggio non autorizzato.
L’autorizzazione può anche essere in corso di concessione, ovvero il viaggiatore dovrà controllare il sito Web di ESTA nel corso delle 72 ore successive per ricevere una risposta finale.

In caso l’ESTA non venisse concessa, ci si deve rivolgere all’Ambasciata o al Consolato statunitense in Italia.
Ma anche per chi riceve il documento l’ESTA non vi è garanzia di ingresso negli Stati Uniti all’arrivo. L’approvazione ESTA autorizza soltanto il viaggiatore a salire a bordo del mezzo di trasporto diretto verso gli Stati Uniti.

Come richiedere l’ESTA?

Se si vuole far da soli e risparmiare sui costi, si può richiedere l’ESTA dal sito governativo degli USA e compilare l’apposita domanda online. Nell’application form (domanda) si devono inserire i propri dati personali, i dati del passaporto, tutti i recapiti di contatto, la città di arrivo e partenza, i dettagli del volo e della compagnia aerea, il recapito del luogo dove si alloggia negli USA, informazioni sulla propria condizione fisica e giuridica, etc… Il costo è di circa 14 dollari che si devono pagare online con carta di credito. Per il dettaglio dei prezzi si può consultare la rete e i siti che contengono informazioni al riguardo.

Come alternativa ci si può avvalere degli operatori del settore, che daranno assistenza a chi deve richiedere l’autorizzazione ESTA. Il servizio ha un costo maggiore che si aggira attorno ai 50 euro compresi quelli per le tasse governative.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: usa
Commenti