USA, bambina di 6 anni costretta dalla mamma a partecipare ad un film porno

Raccapricciante vicenda giunge dal Texas: una giovane mamma 24enne costringeva la figlia ad assistere a del sesso di gruppo, riprendendo il tutto con una videocamera. Indagini in corso per stabilire se la bambina ha subito abusi.

di Simona Vitale 20 Ottobre 2011 16:46

Non c’è mai fine al peggio e all’orrore. Una giovane donna di 24 anni è stata arrestata in Texas con l’accusa di aver costretto la figlia – di appena 6 anni – a partecipare ad una gang bang, sesso di gruppo, e di aver ripreso il tutto con una telecamera.

Le riprese avvenivano in casa della donna a Dallas, all’insaputa del compagno della donna, che non è il padre biologico della piccola e che ha convissuto con lei per circa due anni. Al momento i video sono a disposizione della Polizia che sta cercando di risalire alle identità dei presenti ai “festini“. Le indagini saranno volte anche a stabilire se la bambina è stata vittima di abusi sessuali veri e propri, o è stata “solo” costretta a vedere. Alla donna, per il momento, viene contestato il reato di atti osceni in presenza di un bambino, per il quale è prevista in Texas una pena massima di dieci anni e 10.000 dollari di multa. Invece, la cauzione per il rilascio temporaneo della “madre” della piccola in attesa del processo è stata fissata a 50.000 dollari.

La bambina, per il momento, è stata data in affidamento e fisicamente sta bene, come riferisce Marissa Gonzales, portavoce della Child Protective Services Agency del Texas. Anche se in situazioni come queste, probabilmente, il bambino necessiterà di una terapia e di un sostegno psicologico.

Tags: bambina · texas · usa
Commenti