Uomo di 66 anni scopre di essere una donna dopo una visita medica

La condizione di cui soffre è il frutto della combinazione di due rare malattie genetiche: la sindrome di Turner e l'iperplasia surrenalica congenita.

di Simona Vitale 5 giugno 2013 23:27

Un 66enne, che ha vissuto tutta la sua vita come uomo, è rimasto letteralmente scioccato dopo una diagnosi sorprendente che gli è stata fatta da un medico di Hong Kong. Recatosi in ospedale per una visita a causa di gonfiore addominale, l’uomo ha scoperto di essere una donna. I medici hanno realizzato che il paziente era in realtà di sesso femminile dopo che hanno capito che il gonfiore era determinato da una grossa cisti su un ovaio, secondo l’Hong Kong Medical Journal.

La condizione è il risultato di due malattie genetiche rare. Il soggetto aveva la sindrome di Turner, che colpisce le ragazze e le donne. La sindrome è legata ad un’anomalia citogenetica, principalmente di tipo X0, che consegue ad un errore nel corretto appaiamento dei cromosomi durante la meiosi. Alcuni dei principali sintomi della sindrome sono: l’infertilità, la bassa statura, il viso che può avere un aspetto da persona anziana, torace a scudo, capezzoli iperdistanziati.

Il 66enne, però, presentava anche l’iperplasia surrenalica congenita, che aumenta gli ormoni maschili facendo apparire il paziente (donna), che aveva barba e un “micropene”, come un uomo.

“Se non fosse per l’enorme cisti ovarica, la sua condizione medica probabilmente non sarebbe mai stata scoperta”, hanno rivelato sette medici di due ospedali della città.

“Alto” 1,37 metri, l’uomo – donna è cresciuto come un orfano. Non presenta testicoli, ha una storia di perdite di urina fin dall’infanzia e ha smesso di crescere dopo la pubertà all’età di 10 anni.

I medici hanno detto che ci sono stati solo sei i casi in cui sono stati riportati entrambi i disturbi genetici, secondo quanto emerge dalla letteratura medica. La sindrome di Turner colpisce generalmente una donna su 3000. Il paziente cinese ha deciso di continuare a “percepire se stesso come rappresentante del genere maschile con l’eventuale necessità di sostituzione del testosterone”, secondo il giornale.

La maggior parte degli uomini hanno un X e un cromosoma Y e la maggior parte delle donne hanno una coppia di cromosomi X. Ma le persone con la sindrome di Turner tendono ad avere un solo cromosoma X o parti mancanti del loro secondo cromosoma X.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti